Grecia: sgambetta invasore di campo, espulso

I tifosi del Racing di Avellaneda lo appellarono El Gringo o anche El Polaco: è proprio questo il nome che porta sulla maglia dell'Asteras di Tripoli, squadra dell'Arcadia che milita nella massima serie greca, l'argentino Adrian "Polaco" Bastia. Con la maglia blu del suo attuale club sabato scorso ha fatto visita insieme ai suoi compagni i verdi del Panathinaikos, per una importante partita di campionato: in vantaggio i padroni di casa con Petropoulos al 45°, l'Asteras ha raggiunto il pari proprio con questo centrocampista 30enne, al minuto numero 71.

Al 90° però un buontempone ha deciso di invadere il terreno di gioco e Bastia ha pensato bene di dargli un calcetto per consentire ai suoi inseguitori di acciuffarlo. Fatto deprecabile o gesto comprensibile? Ognuno ha la sua opinione, fatto sta che l'arbitro non ci ha pensato su due volte e ha estratto il cartellino rosso per il sudamericano. Incredulo benché ormai agli sgoccioli del match, ha dovuto lasciare il campo anzitempo: un rosso forse l'avrebbe meritato per l'acconciatura di capelli, chissà l'arbitro avrebbe potuto evitare tanta severità per un gesto veniale. Di seguito il video: voi che ne pensate?

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: