La UEFA ricompensa i club per il contributo al successo di Euro 2008



La UEFA ha annunciato oggi di aver finito di calcolare le quote da versare ad ogni federazione nazionale che a loro volta li gireranno ai club che hanno maggiormente contribuito alla buona riuscita dell'ultimo torneo continentale. Si tratta di un'assoluta novità ed è il risultato di un accordo tra la stessa UEFA e l'ECA (European Clubs Association) sottoscritto lo scorso 21 gennaio grazie al quale si è arrivati allo scioglimento del G14 e al ritorno ad un clima armonioso tra l'organismo europeo e le varie entità nazionali.

La UEFA in pratica riconosce ai singoli club un contributo importante nell'organizzazione dell'Europeo e lo fa versando nelle loro casse la ragguardevole cifra di 43,5 milioni di euro che diventeranno 55 in occasione del prossimo torneo. Le regole che permettono di calcolare quanti soldi vanno a ciascun club sono molto complicate. In pratica si prendeva inconsiderazione un coefficiente per ciascun giorno di Europeo per ogni giocatore e veniva poi moltiplicato per i giorni contati a partire da due settimane prima dell'inizio del torneo fino ad un giorno dopo l'eliminazione. La somma da corrispondere ad ogni calciatore viene poi assegnata alla squadra o alle squadre in cui ha militato nelle ultime due stagioni.

La nazione più premiata è stata la Germania con quasi 7 milioni di euro, seguita dai campioni spagnoli e dall'Inghilterra. La federazione italiana è quarta in questa graduatoria e incasserà ben 4,250,290 di euro da dividere tra i vari club. Restando nei confini italici la squadra più premiata sarà la Juventus con un introito di 644 mila euro, a seguire troviamo Milan, Roma e Fiorentina. Soltanto quinta l'Inter che però nella sua rosa conta molti giocatori extracomunitari. Anche due squadre di B tra le "rimoborsate" e sono il Livorno e il Parma.

In assoluto il club che più ha tratto benefici da questo accordo è stato il Werder Brema che ha incassato più di un milione di euro, al di sopra della soglia psicologica del milione anche Lione e Bayern Monaco. Da segnalare che a usufruire di questi soldi ci sono anche federazioni che non hanno partecipato agli Europei come Belgio, Danimarca, Ucraina e Moldova e molti club non di prima fascia che militano soprattutto nelle serie minori inglesi e tedesche.

La UEFA ha posto molta enfasi su questa faccenda parlando di grande armonia e spirito di collaborazione nel calcio europeo con l'obiettivo comune di creare quello che sarà il calcio del futuro. Per consultare tutte le tabelle con le cifre relative ad ogni singola squadra potete scaricare il file relativo ai club e quello relativo alle federazioni.

via | uefa.com

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: