L'ad del Catania Lo Monaco: "Non tratterò mai giocatori dell'Inter"


Si avvicina il fatidico mese di gennaio, quello che serve solitamente alle "piccole" o alle "deluse" per aggiustare un po' la rosa o per sfoltirla se eccessiva; a Catania l'amministatore delegato del club, al secolo Pietro Lo Monaco, si è già messo al lavoro per non farsi trovare impreparato fra 25 giorni e così sul suo taccuino ha già puntato dei nomi: è il mercato in uscita che sta tenendolo impegnato, mentre per eventuali innesti ancora non se n'è parlato. Oltre all'insoddisfatto Dica, che non si è ambientato nella città etnea, sono sul piede di partenze tre giocatori.

"In rosa abbiamo qualcuno che ha deciso di camminare per conto suo ed è preferibile che lo faccia da gennaio. Degli otto giocatori in scadenza a giugno, e mi riferisco a Bizzarri, Stovini, Sabato, Silvestri, Baiocco, Spinesi, Edusei e Colucci, di sicuro partiranno quest'ultimi due, ammesso che si trovi però un' offerta seria. Quasi sicuramente andrà via anche Spinesi che ha bisogno di giocare dopo l'infortunio ma che lo farà altrove" ha detto Lo Monaco che, interrogato su eventuali trattative in entrata, ha così risposto:

"Mercato in entrata? Non mi sono interessato sino adesso a contattare calciatori e società. Biabiany del Modena? No assolutamente, perché non aprirò mai una trattativa che riguarda giocatori di proprietà dell'Inter"

Ancora dunque ruggini e acredini tra Lo Monaco e i nerazzurri, incappati in polemiche pesanti ad inizio stagione quando il Catania andò a far visita all'Inter a San Siro (2-1 il risultato finale): sia al termine della partita che per alcuni giorni dopo la stessa ci furono piccanti botta e risposta tra Mourinho e proprio Lo Monaco, partiti dall'espulsione di Muntari per la manata sul volto di Tedesco.

  • shares
  • Mail
17 commenti Aggiorna
Ordina: