I tifosi rosanero si schierano al fianco di Zamparini



Maurizio Zamparini, dopo la sconfitta di Cagliari, ha manifestato ai microfoni dei giornalisti il suo disappunto con parole non tanto gentili nei confronti dell'arbitro Banti. Il fischietto per l'occasione non ha sfoderato la miglior prestazione della carriera: ha convalidato il gol decisivo dell'1-0 del Cagliari con Fini in chiaro fuorigioco, non ha assegnato un rigore al Palermo per atterramento di Miccoli e non espulso Bianco, reo di aver commesso un fallo da ultimo uomo. Come se non bastasse, dopo il fischio finale, ha ritenuto offensive le proteste dell'attaccante salentino che per questo è stato squalificato per due giornate. Per le parole del presidente è arrivato invece il deferimento. La società ha presentato immediatamente ricorso per la squalifica del giocatore.

I tifosi del Palermo hanno perso la pazienza e hanno deciso di schierarsi al fianco di Zamparini, per dargli forza e convincerlo a non pensare di lasciare il calcio. Sono nate molte iniziative sul web e molte altre ne nasceranno ancora fuori dalla rete, nel mondo reale. Su molti portali dei tifosi rosanero fa bella mostra di sé un banner che esprime solidarietà al presidente ed è stata aperta una petizione per cercare di convogliare intorno al movimento più persone possibili. Il banner reca la scritta "Io sto con Zamparini" e recita: "Tutto tace, mentre Zamparini urla da solo. Noi non ci stiamo. L'uomo ha la capacità di unire la propria voce a quella di altri uomini per dire basta".

I palermitani non se la prendono solo con il sistema calcio vero e proprio, come FIGC e arbitri, ma allargano le loro rimostranze anche a chi intorno a questo sport vive e cioè i media: contro Sky ma anche contro Rai e Mediaset, tutti colpevoli di non dare la giusta risonanza ai fatti delle piccole. La prima iniziativa reale sarà organizzata per domenica prossima in occasione della partita interna contro il Siena. I tifosi stanno organizzando una "panholada" sullo stile spagnolo. Una moltitudine di fazzoletti bianchi sventolerà dagli spalti per esprimere in maniera civile il malcontento e quindi protestare contro le ingiustizie subite.

Ma sono in fase di studio anche altre proposte, si pensa ad un sit-in da organizzare nel centro di Palermo, in Piazza Pretoria, e non solo: l'intenzione è quella di arrivare fino a Roma. Melissa Catanzaro, webmaster di uno dei siti più visitati dai tifosi, spiega: "Ci siamo sentiti con gli altri responsabili dei siti rosanero. Stiamo cercando innanzitutto di raccogliere le adesioni. L´intenzione è di organizzare uno o più pullman per raggiungere la capitale". C'è da segnalare però anche una piccola minoranza di tifosi che si mantiene su posizioni più caute, cercando di non dimenticare gli errori arbitrali, ma sottolineando anche quelli commessi dalla squadra.

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: