Morto Maxim Pashayev, capitano dell'Under 21 ucraina

Ieri il mondo del calcio ucraino è stato profondamente colpito dalla scomparsa di un talento purissimo, morto a soli 20 anni per un incidente d'auto: Maxim Pashayev non ce l'ha fatta dopo la tremenda uscita di strada di giovedì scorso a Hradyzk, Oblast di Poltava, morendo in ospedale meno di 24 ore dopo. Nato il 4 gennaio del 1988 a Krasnyi Luch, nell'Oblast di Luhansk, era un prodotto delle giovanili della Dnipro Dnipropetrovsk dove attualmente giocava come difensore.

Già 17 presenze con la squadra che lo aveva cresciuto, ottime prestazioni che gli erano valse non solo la chiamata costante nell'Under 21 ucraina, ma anche la fascia di capitano. Il suo club l'anno scorso lo aveva mandato in prestito per un anno nel Kryvbas Kryvyi Rih, sempre Premier League Ucraina, giocando praticamente da titolare e andando anche a segno in una delle 28 partite disputate; quest'anno il rientro alla base, ieri la fine non solo di una carriera, ma anche di una giovane vita: fatale una lastra di ghiaccio che s'era formata sull'asfalto.

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: