Bologna-Torino 5-2: un Di Vaio strepitoso stende il Toro



Prima di questa partita il Bologna non aveva certo una classifica confortante, la lunga serie di pareggi e la consapevolezza di essere ancora imbattuti durante la gestione Mihajlovic però dava ai rossoblu una certa tranquillità. Lo stesso discorso non si poteva fare per il derelitto Torino, soltanto un punto in più rispetto ai felsinei e una crisi nera arrivata al suo culmine con l'esonero di De Biasi e il ritorno di Novellino. Per questo forse le motivazioni granata erano certamente maggiori, i piemontesi nonostante un abbozzo di reazione sono però capitolati, mattatore assoluto della serata è stato Marco Di Vaio. (Video)

Vedendo scendere le formazioni in campo si nota subito che tra le fila granata manca il pezzo più pregiato, Alessandro Rosina non è della partita, è restato a Torino a causa della febbre. Parte invece dal primo minuto Barone che prende il posto di Saumel, si rivede anche Bianchi al fianco di Amoruso. Nel Bologna da segnalare la presenza di Marazzina che fa coppia in attacco con Marco Di Vaio. Le squadra si fronteggiano con uno speculare 4-4-2.

Passa una manciata di minuti e subito il risultato si sblocca: è il Torino a passare in vantaggio grazie alla marcatura di Barone servito da Bianchi. La reazione del Bologna è affidata a Coelho e Valiani ma in entrambe le occasioni è bravo Sereni a parare a terra. Barone prova invece a restituire il favore a Bianchi, l'attaccante ex Manchester City non riesce però ad arrivare sul pallone di un soffio. Nel primo tempo c'è anche lo spazio per un rigore richiesto dai padroni di casa quando Marazzina viene spinto da Pratali, ma Rocchi decide che si può continuare. Il primo tempo va in archivio con un Torino ben messo in campo che nulla aveva da rimproverarsi se il vantaggio fosse stato un po' più consistente

Nella ripresa gli spettatori del Dall'Ara hanno però fatto il pieno di emozioni. Pronti, via e già il Bologna riagguanta il pareggio grazie alla rete di Sergio Volpi, appena entrato, con la complice la deviazione di Pratali. Il Toro non si perde d'animo, reagisce e si porta di nuovo in vantaggio: il cross di Abate viene deviato da Britos e beffa Antonioli. Ecco allora che comincia la magica serata di Di Vaio, il bomber capitolino trova infatti il pareggio risolvendo una mischia dopo soli due minuti. Novellino cambia Barone con Saumel e deve rinunciare a Diana infortunatosi a causa di uno scontro con Terzi, al suo posto entra Rubin.

Al 18° è ancora Marco Di Vaio a rendersi protagonista, doppietta per lui e Bologna che, dopo aver inseguito, capovolge il risultato. Dopo cinque minuti arriva l'episodio che cambia definitivamente la partita quando Rocchi assegna un rigore per atterramento di Bernacci da parte di Sereni. E' lo stesso attaccante a incaricarsi della battuta e non sbaglia. Il Torino a questo punto si perde d'animo anche se soltanto un minuto dopo avrebbe potuto pareggiare con Bianchi, il suo colpo di testa è clamorosamente fuori bersaglio a due passi dalla linea di porta.

Per il Bologna a questo punto è tutto facile, in contropiede Di Vaio lancia Bernacci che viene messo giù in area da Pratali: difensore espulso e secondo tiro dagli undici metri per il Bologna. Questa volta Di Vaio non lo cede assumendosi la responsabilità della trasformazione, con un tiro forte e preciso trafigge per la terza volta Sereni. A questo punto la partita è davvero finita, il Bologna guadagna i suoi primi tre punti da quando ha cambiato allenatore e il suo attaccante, che per la seconda volta realizza una tripletta contro l'attuale portiere granata, si gode il primo posto in classifica cannonieri in compagnia di Diego Milito.

Con questa vittoria i padroni di casa si sono portati a 14 punti sorpassando proprio il Torino che resta fermo a quota 12. Novellino può comunque trarre indicazioni positive da questa serata sfortunata, la sua squadra ha mostrato dei miglioramenti rispetto alle ultime domeniche ed è crollata soltanto nel secondo tempo. Domenica prossima potrà tentare di risorgere, anche se ospitare il Napoli di questi tempi non è certo la migliore delle fortune. Mihajlovic può gioire, i pareggi sono finiti e la sua squadra si sgancia dalla zona retrocessione. Per confermare il trend positivo ci sarà ora da andare a fare punti a Lecce.

Tabellino

BOLOGNA-TORINO 5-2 (0-1)
MARCATORI: 7' pt Barone (T), 3' Volpi (B), 8' Abate (T), 10', 17' e 34' (rig.) Di Vaio, 23' st Bernacci (rig.)
BOLOGNA: Antonioli, Terzi, Moras, Britos, Lanna (37' st Bombardini), Coelho (1' st Volpi), Mingazzini, Mudingayi, Valiani, Di Vaio, Marazzina (11' st Bernacci). All.: Mihajlovic.
TORINO: Sereni, Colombo, Pratali, Natali, Pisano, Abate, Dzemaili, Barone (9' st Samuel), Diana (15' st Rubin), Bianchi (28' st Stellone), Amoruso. All.: Novellino.
ARBITRO: Rocchi
NOTE: Espulsi: al 33' st Pratali per doppia ammonizione. Ammoniti: Lanna, Barone, Pisano, Sereni per gioco scorretto, Amoruso per comportamento non regolamentare.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: