Guai con la legge per Govou per guida in stato d'ebrezza



A quanto pare non c'è solo Adriano, nel mondo del calcio, ad avere qualche problemino con gli alcolici. Alle 5 del mattino di lunedì la polizia francese ha infatti fermato l'attaccante del Lione, Sidney Govou, mentre con la sua auto zigzagava per le strade della città. Poche ore prima era andato in scena il big match tra Lione e Marsiglia finito con uno scialbo pareggio a reti bianche, dopo la partita invece ci sono stati i festeggiamenti per il ventinovesimo compleanno di Boumsong.

L'ex difensore della Juve aveva prenotato un locale per offrire qualcosa da bere ai suoi compagni di squadra, approfittando anche della giornata libera dell'indomani. Ovviamente tutti hanno partecipato alla festa ma Govou ha un po' esagerato. Alla fine della serata si è quindi messo alla guida della sua auto in condizioni non proprio eccellenti, quindi è stato fermato dagli agenti.

Il calciatore sulle prime ha avuto un atteggiamento abbastanza supponente, ha cercato di far valere la sua notorietà arrivando anche a minacciare i poliziotti. Ovviamente non è servito a nulla e, una volta constato che il livello di alcool nel suo sangue era al di sopra dei limiti consentiti, è stato caricato sulla volante e trasportato in commissariato. In cella quindi ha avuto tutto il tempo per smaltire la sbornia e riflettere su quanto accaduto.

In passato altre volte era stato protagonista di alcune bravate ma di solito il Lione era sempre stato molto attento a coprire le sue marachelle non facendo arrivare le notizie alla stampa. Questa volta invece è andata diversamente e Govou non se la caverà con un semplice rimprovero. E' in arrivo per lui una maxi multa ma, soprattutto, adesso rischia fino a tre anni di carcere.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: