Juve, per De Ceglie in arrivo il nuovo contratto

L'operazione verde, ossia quella di ringiovanimento della rosa, si può dire che ormai è riuscita: la Juve ha usato la Serie B per svezzare i baby più promettenti della Primavera, tornata in A li ha mandati a prender calci nella massima serie, quindi se li è ripresi. Giovinco ha realizzato il suo primo gol con la maglia della Juve a Lecce, Marchisio è stato il migliore in campo contro il Milan e De Ceglie, l'unico che ancora non era stato protagonista assoluto, è reduce da due assist decisivi di fila, avrà la maglia da titolare contro l'Atalanta e a breve si vedrà rinnovato il contratto.

Eppure l'aostano era stato l'unico, in B, ad andare in gol: diagonale perfetto nel 4-1 casalingo contro il Lecce; erano gli ultimi giorni del novembre 2006, un mese dopo Pavel Nedved se lo sarebbe portato con sé a trascorrere le vacanze natalizie. Il ceco stravedeva e stravede per lui, naturale che De Ceglie fosse il suo sostituto, più che quello di Molinaro: il cilentano è ottimo in fase difensiva, Paolino è più bravo dal centrocampo in su, chiedere ad Amauri per conferma. Così con Nedved ai box, sarà ancora lui a calcare la sinistra domenica pomeriggio, per buona pace di Salihamidzic. E, come detto, verrà pure aggiustato il suo contratto.

Attualmente è il meno pagato della rosa juventina, con "appena" 100mila euro all'anno versatigli sul conto in banca; Marchisio è a 450mila, Giovinco a 800mila: ieri il suo procuratore Pallavicino si è incontrato con Secco e con lo stesso giocatore per discutere di un adeguamento. In questi giorni, perciò, alla presenza di Blanc verranno definiti i nuovi dettagli, si parla di circa 300mila euro non escludendo cifre a crescere fino al 2013. Di recente si è parlato di un interessamento del Bayern Monaco per lui: la Juve ha risposto picche, De Ceglie è il futuro della Juve. Come del resto un sacco di altri elementi della giovane rosa bianconera.

  • shares
  • Mail
13 commenti Aggiorna
Ordina: