Uefa apre procedimento contro Simeone, ma rischia anche Allegri

simeone allegri uefa

La notizia era nell’aria ma ora è ufficiale: l’Uefa ha aperto un procedimento disciplinare nei confronti di Diego Simeone in seguito a quanto accaduto durante Altetico Madrid-Juventus, match di andata degli ottavi di finale di Champions League. In occasione del gol dell’1-0 dei Colchoneros, rivolgendosi alla tribuna il ‘Cholo’ ha portato le mani verso le parti basse facendo chiaramente intuire che i suoi hanno gli “attributi”. È un gesto che Simeone già fece quando giocava in Italia durante un Bologna-Lazio durante il quale andò in rete, ma nonostante non ci fosse nulla di offensivo nei confronti degli avversari, non è stato un bel vedere e un bell’esempio per le nuove generazioni.

Il caso sarà esaminato in data ancora da destinarsi, ma se l’Uefa deciderà di adoperare il pugno duro, il Cholo potrebbe essere squalificato e saltare la partita di ritorno all’Allianz Stadium. Attenzione, però, perché nel mirino della disciplinare dell’Uefa è finito anche Massimiliano Allegri, per aver causato l’inizio ritardato della ripresa. A segnalare la cosa al quarto uomo è stato proprio Simeone e ora ad Allegri è contestata la violazione dello stesso articolo del rivale, ovvero l'11.2 che riguarda "i principi di condotta etica, lealtà, integrità e sportività". A meno di sorprese, però, l’allenatore della Juventus se la dovrebeb cavare con una multa.


© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail