L'Atalanta vola verso la Champions. Lecce in Serie A

I bergamaschi salgono al terzo posto della classifica (aspettando l'Inter)

Continua a correre l'Atalanta di Gasperini. Oggi i nerazzurri hanno battuto 2-1 il Genoa conquistando 3 punti pesantissimi nella lotta per la Champions League, portandosi così momentaneamente al terzo posto della classifica superando l'Inter di Spalletti, impegnata lunedì sera in casa contro il Chievo già retrocesso. Per i bergamaschi si tratta della quarta vittoria di fila, con la quale hanno allungato ad 11 la striscia di risultati utili consecutivi.

Adesso sono momentaneamente diventati 6 i punti di vantaggio su Milan e Roma, rispettivamente impegnate stasera contro la Fiorentina e domani sera contro la Juventus. La lotta per la Champions è ancora apertissima, ma la squadra di Gasperini ha davvero ottime chance di riuscire a portare a casa questo risultato storico.

Il tabellino

(Primo tempo 0-0)

Marcatori: 46’ Barrow (A) , 53’ Castagne (A), 89’ Pandev (G)

ATALANTA (3-4-2-1): Gollini; Hateboer, Djimsiti, Palomino; Castagne, De Roon, Freuler, Gosens; Pasalic (46' Barrow, 64' Pessina), Ilicic (89' Ibanez); Zapata. A disposizione: Berisha, Rossi, Reca, Colpani, Del Prato, Piccoli. Allenatore: Gian Piero Gasperini.

GENOA (4-3-3): Radu; Biraschi, Romero, Zukanovic (56' Pereira), Criscito; Lerager (50' Pandev), Radovanovic, Veloso; Bessa, Lapadula, Kouamé (73' Sanabria). A disposizione: Marchetti, Jandrei, Gunter, Pezzella, Rolon, Dalmonte, Lakicevic, Schafer. Allenatore:Cesare Prandelli.

Arbitro: Massimiliano Irrati (Pistoia)

Ammoniti: Palomino (A) Veloso, Pandev, Romero (G).

Lecce in Serie A dopo 7 anni

Pomeriggio di festa anche a Lecce dove i padroni di casa hanno festeggiato la promozione matematica in Serie A battendo lo Spezia di Marino. La vittoria è maturata nel primo tempo grazie ai gol di Petriccione e La Mantia; il risultato è stato rimesso in discussione solo all'84esimo quando Capradossi ha trovato il gol per gli ospiti. Nei minuti finali i giallorossi hanno difeso il vantaggio e dopo 6 minuti di recupero hanno potuto festeggiare la promozione, la seconda consecutiva dopo quella dell'anno scorso dalla C. Dopo 7 anni di attesa il Lecce è nuovamente in Serie A.

Il tabellino

(Primo tempo 2-0)

Marcatori: 9′ Petriccione, 27′ La Mantia, 39′ st Capradossi

LECCE (4-3-1-2): Vigorito; Venuti, Lucioni, Meccariello, Calderoni; Majer, Tachtsidis, Petriccione; Mancosu; Falco (41’ st Scavone), La Mantia (29’st Palombi). A disposizione: Bleve, Riccardi, Cosenza, Arrigoni,Tumminello, Haye, Palombi, Marino, Felici, Tabanelli, Bovo. Allenatore: Liverani.

SPEZIA (4-3-3): Lamanna; Vignali, Terzi, Capradossi, Augello; Maggiore, Ricci, Mora; Gyasi (17′ st Okereke 5), Galabinov, Da Cruz. A disposizione: Manfredini, Barone, Brero, Crivello, Pierini, Crimi, Bartolomei, De Francesco, Ligi, De Col, Bidaoui. Allenatore: Marino.

Arbitro: Gianluca Aureliano (Bologna).

Ammoniti: Lucioni, Ricci.

  • shares
  • Mail