Bari, torna Lanzafame in prestito



Poco meno di sei mesi, tanto è durata l'avventura del torinese Davide Lanzafame a Palermo: inserito in qualche modo insieme a Nocerino nella trattativa che aveva portato Amauri alla Juve, l'esterno 21enne non è riuscito a trovare il giusto spazio nella squadra allestita da Zamparini, complice anche l'avvicendamento dell'allenatore. "Se con Colantuono le cose potevano andare diversamente? Col senno del poi è facile arrivare a questa conclusione. Sicuramente il mister Colantuono mi stimava di più come giocatore, però è normale che ognuno fa le proprie scelte. Ballardini ha fatto le sue e io ho fatto le mie" ha detto il 21enne attaccante, in grado di collezionare 9 presenze in Serie A senza mai essere titolare, né riuscendo a siglare un gol.

"Una mia scelta quella di tornare a Bari? Sì. Avevo diverse offerte ma ho preferito andare in un ambiente che conoscevo già e in cui sapevo di giocare. Lasciare Palermo è stata per me una scelta lavorativa. Sentivo il bisogno di giocare e trovare più spazio e ho ritenuto giusto farlo. Cosa mi resta di questa parentesi palermitana? È un'esperienza che sicuramente mi aiuterà in futuro perché, nonostante abbia giocato poco e a livello tecnico non è andata come mi aspettavo, devo ammettere che mi ha fatto crescere" le sue parole in merito al suo passaggio in prestito al Bari, una squadra che l'anno scorso lo ha in qualche modo "consacrato".

Dieci gol coi pugliesi, un paio dei quali di pregevolissima fattura, e una stima quasi naturale con Conte, anima Juve come Lanzafame del resto, nato e cresciuto nel settore giovanile bianconero. Le prestazioni dell'anno passato gli fecero guadagnare anche la Nazionale Under 21, con la quale ha segnato un gol nel torneo di Tolone; ora il ritorno a Bari per aiutare la società dei Matarrese a centrare la promozione in Serie A. E con le valige in mano, Lanzafame ne ha approfittato per ringraziare un suo concittadino: "Penso che Balzaretti sia stata una di quelle persone che veramente mi hanno dato una mano nel mio inserimento in gruppo. Ha dimostrato di essere davvero una grande persona. Lo voglio ringraziare".

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: