Rissa tra due squadre di dilettanti in Spagna: 19 espulsi!

Il match di prima divisione regionale spagnola di Cadice tra Recreativo Linense e Saladillo de Algeciras è stato sospeso al 54esimo in seguito ad una rissa che ha coinvolto giocatori e dirigenti delle due squadre. Ma il fatto curioso è il numero dei calciatori espulsi dall’arbitro José Manuel Barro Escandón, ben diciannove. La partita è

di antonio

Il match di prima divisione regionale spagnola di Cadice tra Recreativo Linense e Saladillo de Algeciras è stato sospeso al 54esimo in seguito ad una rissa che ha coinvolto giocatori e dirigenti delle due squadre. Ma il fatto curioso è il numero dei calciatori espulsi dall’arbitro José Manuel Barro Escandón, ben diciannove. La partita è stata ovviamente sospesa in quanto il Recreativo Linense era rimasto con un solo giocatore in campo e il Saladillo de Algeciras con due.

La miccia che ha scatenato il parapiglia è arrivata al 54esimo, con il Recreativo Linense già in inferiorità numerica ma in vantaggio per 1-0 e quando Francis, giocatore della squadra locale e l’avversario David Aguilar hanno aperto le danze della gigantesca rissa. Sono, poi, intervenuti anche altri giocatori, i dirigenti e i tifosi che hanno invaso il campo dello stadio José Puyol.

Secondo Sebastian Naranjo, allenatore del Recreativo Linense, l’arbitro ha perso completamente la testa: “Tra Francis e Aguilar non c’è stato contatto fisico. I giocatori che sono intervenuti e gli spettatori volevano soltanto che non finisse male tra i due. Non so cosa sia saltato in mente all’arbitro, ma ha sbagliato tutto”.

I Video di Calcioblog