Vicenza, arriva Forestieri per la felicità di Gregucci

Il Siena saluta Fernando Forestieri che nel giorno del suo 19esimo compleanno si trasferisce a Vicenza per assaporare finalmente il campo dopo due anni passati con la maglia della Primavera senese. Solo due presenze all’ombra della Torre del Mangia, condite per altro con un gol all’Inter, e la scelta di giocare con la Nazionale italiana


Il Siena saluta Fernando Forestieri che nel giorno del suo 19esimo compleanno si trasferisce a Vicenza per assaporare finalmente il campo dopo due anni passati con la maglia della Primavera senese. Solo due presenze all’ombra della Torre del Mangia, condite per altro con un gol all’Inter, e la scelta di giocare con la Nazionale italiana (nei prossimi Mondiali Under 20 lui ci sarà) nonostante sia argentino: nei giorni scorsi s’era parlato di Salernitana, alla fine l’ha spuntata il Vicenza che se lo accaparra in prestito dal Genoa (società detentrice del suo cartellino) con diritto di riscatto della comproprietà.

Partito Curiale verso Ravenna e indisponibile ancora Essabr, si completa così il reparto offensivo dei biancorossi che possono contare su Bjelanovic e Capone, oltre a Sgrigna e Serafini. Questi ultimi due però hanno molti estimatori e non è escluso che il club veneto possa cogliere al volo l’occasione per monetizzare: il primo è il capocannoniere della squadra con 8 reti, il secondo sta giocando poco e piace molto al Treviso. Senza contare Margiotta, ormai di casa al Menti. Insomma, per questa seconda parte di stagione Gregucci è a posto in attacco.