Chievo – Napoli 2-1: i partenopei non guariscono dal mal di trasferta

Se non ci fosse il San Paolo probabilmente staremmo parlando di tutta un’altra stagione per il Napoli, la squadra di Reja lontano dal prato di casa incappa nella quinta sconfitta di fila. Il Chievo riesce ad avere la meglio grazie a due rigori assegnati dall’arbitro Farina, entrambi trasformati da Marcolini. I clivensi, che lamentano anche


Se non ci fosse il San Paolo probabilmente staremmo parlando di tutta un’altra stagione per il Napoli, la squadra di Reja lontano dal prato di casa incappa nella quinta sconfitta di fila. Il Chievo riesce ad avere la meglio grazie a due rigori assegnati dall’arbitro Farina, entrambi trasformati da Marcolini. I clivensi, che lamentano anche l’annullamento di tre reti per fuorigioco, con questa vittoria agguantano la Reggina a 13 punti e conquistano l’intera posta in palio al Bentegodi, l’evento non accadeva dalla prima di campionato. (FotogalleryVideo)

I padroni di casa fin dal primo minuti dimostrano di essere più brillanti e cominciano la partita attaccando, sono soprattutto Pinzi e Marcolini i più vivaci. Dopo soli otto minuti Farina è subito chiamato alla prima decisione importante, in una giornata che lo vedrà poi impegnatissimo, annullando il gol di Yepes per un fuorigioco millimetrico. Passano sei minuti e la scena si ripete, questa volta a sentirsi strozzare l’urlo in gola è Pellissier, anche lui in fuorigioco ma in maniera molto più evidente.

Il Napoli non sembra essere in grado di reagire e si fa vedere dalle parti di Sorrentino soltanto con una rovesciata poco pericolosa di Denis. Poco dopo la mezz’ora l’arbitro fischia un calcio di rigore per il Chievo per fallo di Contini su Pinzi. Marcolini si incarica della battuta e mette la palla in rete per il vantaggio dei padroni di casa. Ci si aspetterebbe una reazione degli ospiti, invece sono sempre i ragazzi di Di Carlo a fare la partita: Gianello prima e Cannavaro poi impediscono a Pellissier di raddoppiare.

Il Napoli rientra in campo nella ripresa con un piglio migliore, in realtà forse è Lavezzi che decide che è arrivato il momento di caricarsi la squadra sulle spalle. Sono suoi i guizzi più interessanti dei primi minuti, così come suo è anche il gol del pareggio che arriva dopo otto minuti, l’argentino è bravo con il sinistro a sfruttare l’assist di Hamsik. La partita potrebbe essersi raddrizzata per i campani se solo lo slovacco non commettesse l’ingenuità di dire qualche parolina di troppo all’arbitro più permaloso dell’intera Serie A. Il risultato è una doccia in anticipo per lui e un uomo in meno per il Napoli.

A questo punto saltano i nervi e iniziano a fioccare i cartellini gialli, vengono ammoniti Blasi e Rinaudo, alla fine della partita saranno ben otto gli ammoniti e due gli espulsi. La superiorità numerica da coraggio al Chievo che prova a riportarsi in vantaggio, ci riesce con Pinzi ma per la terza volta Farina annulla, l’impressione è che anche in questo caso la decisione sia corretta. Al 26° anche i gialloblu restano in dieci per l’espulsione di Morero, tre minuti più tardi però ottengono il secondo tiro dagli undici metri di giornata.

Il rigore viene assegnato per un dubbio fallo di Rinaudo che scatena le proteste azzurre. Dal dischetto è ancora bravo e freddo Marcolini che batte per la seconda volta Gianello. Dopo il raddoppio veneto i napoletani provano a rimediare anche se in maniera confusa, Maggio lamenta un contatto con Scardina in area durante un mischia, per Farina è tutto regolare. Sorrentino fa quel che può per salvare la propria porta, Langella invece fa del suo peggio per divorarsi il gol della sicurezza. Così il Chievo deve soffrire fino all’ultimo secondo quando Lavezzi centra una clamorosa traversa.

Dopo mille emozioni i veronesi possono festeggiare una vittoria dura ma tutto sommato meritata. Si è visto invece troppo poco Napoli, soprattutto nel primo tempo, questo è un limite messo spesso in evidenza in trasferta dagli uomini di Edy Reja e sicuramente bisognerà lavorarci. Farina come al solito, nel bene o nel male, pecca del solito protagonismo in campo, se la partita è stata così nervosa la colpa forse è anche un po’ sua.

Tabellino

CHIEVO-NAPOLI 2-1
(1-0)
MARCATORI: 32′ pt rig. Marcolini (C), 8′ st Lavezzi (N), 29′ st rig. Marcolini (C)
CHIEVO: Sorrentino; N. Frey, Morero, Yepes, Scardina; Luciano (29′ st Mandelli), Rigoni (20′ st Bentivoglio), Pinzi, Marcolini; Esposito, Pellissier (33′ st Langella). All. Di Carlo
NAPOLI: Gianello; Cannavaro, Rinaudo, Contini; Maggio, Blasi (32′ st Pazienza), Gargano, Hamsik, Vitale (30′ st Russotto); Lavezzi, Denis (16′ st Zalayeta). All. Reja
ARBITRO: Farina di Novi Ligure
NOTE: espulsi al 10′ st Hamsik (N) per proteste e al 26′ st Morero (C) per doppia ammonizione. Ammoniti Contini, Luciano, Rigoni, Blasi, Rinaudo, Pinzi, Lavezzi, Cannavaro.

Le migliori foto di Chievo – Napoli























I Video di Calcioblog