Scandalo intercettazioni: le parole di Buffon, De Rossi e Giraudo



In pieno clima mondiale, lo scandalo che ha imperversato per un paio di mesi sulle principali testate giornalistiche nostrane, sembra essere ancora in una fase di quiete, di attesa, forse prima della tempesta finale. Dalla Germania è Buffon a rilasciare alcune importanti dichiarazioni in merito al destino della compagine bianconera:


"La serie B non mi spaventa, neanche la C. Dietro la Juventus c'è una famiglia seria con 100 anni di lavoro e di storia alle spalle. In ogni caso valuterò il progetto e prenderò una decisione."

Daniele De Rossi:


"Se i magistrati riscontreranno delle irregolarità, dovranno punire chi ha sbagliato. Non è giusto che ancora una volta chi approfitta di particolari situazioni la faccia franca."

Intanto Giraudo "Ponziopilateggia" e scarica le sue responsabilità su Lucianone:

"Io mi occupavo solo di problemi societari, organizzativi e gestionali. Di tutto quello che accadeva nel campo non so nulla. La parte sportiva era di competenza di Moggi."

  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: