Samp, Ferrara in bilico ma non dispera: Delio Rossi l'eventuale sostituto?

E sono sei. Tante, tantissime, ma nulla è ancora compromesso in casa Sampdoria. L'ottimo inizio di stagione e il proclamato obiettivo salvezza non consegnano alla squadra ligure un dramma degno di quello vissuto appena 17 mesi fa, ma la sesta sconfitta consecutiva, ko interno contro l'Atalanta, non è stata presa bene dal popolo blucerchiato che già prima della gara contro la Dea mugugnavano. Come quasi sempre succede in casi del genere sul banco degli imputati c'è l'allenatore, quel Ciro Ferrara che come fece quando allenava la Juve ha frenato bruscamente dopo una partenza col turbo; dopo la sconfitta di oggi pomeriggio il tecnico napoletano non ha disperato:

"Abbiamo bisogno di punti e il momento non è facile. Dobbiamo lavorare sulla testa dei ragazzi perché questa situazione pesa molto su di loro che non sono abituati a vivere certi momenti. Rispetto all'inizio del campionato stiamo subendo gol evitabili e dobbiamo cercare di ritrovare una certa compattezza difensiva che comunque non abbiamo mai avuto, se non all'esordio contro il Milan. Cerco sempre di dare equilibrio alla squadra e anche quando sono arrivate le sconfitte sono state solo per un gol di differenza e senza essere dominati dagli avversari, anche se è difficile farlo capire dopo questa serie di risultati negativi. Pressione? Mi trovo bene qui perché non sono tante le società come questa. Se un tifoso mi insulta e mi urla contro di dimettermi non credo di dovergli delle spiegazioni. Comunque lo tranquillizzo perché di certo non penso alle dimissioni".

Anche quando i giornalisti gli chiedono lumi circa il suo futuro prossimo, Ciro Ferrara non si nasconde:

"Ho visto Sagramola subito dopo la partita e sono in costante contatto con Sensibile che mi ha scelto, in questo momento non ho segnale che la società mi voglia allontanare. Se la società dovesse prendere società diverse io mi rimetto a quella che è la volontà della società. Di certo io ci proverò fino alla fine a cercare la soluzione per entrare nella testa dei miei ragazzi".

Edoardo Garrone, oggi non presente al Ferraris perché impegnato a seguire gli Allevi sampdoriano, pare abbia confermato ancora Ferrara, anche se secondo radio mercato il nome caldo per la sostituzione dell'attuale tecnico blucerchiato è Delio Rossi, ex genoano. Prossimo impegno la trasferta a Palermo, poi sarà derby della Lanterna. Sarà Ferrara contro Delneri?

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail