Inter, grana difesa: Ranocchia e Samuel out per circa un mese

La perfezione è spesso rappresentata dal numero 10: sarà in grado l'Inter di raggiungerla giovedì sera contro il Partizan a Belgrado quando, in caso di vittoria, raggiungerebbe quota 10 vittorie consecutive unite a 10 vittorie in fila in trasferta? Sarebbe godimento assoluto per i tifosi interisti, poi attesi a Bergamo per un'altra delicata trasferta, ma è pur vero che l'impresa di Torino contro la Juve ha minato le fondamenta della retroguardia nerazzurra. I muscoli di due colonne della difesa hanno ceduto e così ora Stramaccioni andrà a caccia di record senza Walter Samuel e Andrea Ranocchia.

Adduttore destro per l'argentino, polpaccio destro per il compagno di reparto, entrambi hanno stoicamente resistito nonostante l'indolenzimento per partecipare sino al triplice fischio al trionfo dello Juventus Stadium. Ma il giorno dopo si sono leccati le ferite, perché gli esami a cui si sono sottoposti per approfondire il malanno hanno certificato una prognosi che va dalle 3 alle 5 settimane. Praticamente sia Samuel che Ranocchia salteranno le trasferte europee con Partizan e Rubin, ma anche i delicati impegni in campionato contro Atalanta, Cagliari e Parma.

O Palermo o addirittura Napoli, e siamo già al 9 dicembre, per vederli di nuovo in campo, chi prima chi dopo; e allora è emergenza difesa per Stramaccioni che già ha dovuto fare a meno fin'ora dell'infortunato cronico Chivu. Chi schierare dunque a guardia di Handanovic? Inutile spremere troppo le meningi, i conti sono presto fatti: insieme a Juan Jesus, per il momento uno degli acquisti più azzeccati di Branca, scalda i motori Silvestre e scalerà al centro della difesa Cambiasso. Il Cuchu dà ampie garanzie (già in quel ruolo a Baku e contro il Partizan), Silvestre è ancora un'incognita. E se per l'occasione si risfoderasse una difesa a quattro?

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: