Juve, Pogba non convocato per il Pescara: ha fatto tardi a due allenamenti

Domani contro il Pescara la Juve punta a riprendere la marcia imponente che le aveva consentito di raccogliere la bellezza di 28 punti nelle prime 10 uscite in Serie A; oggi la società bianconera ha diramato le convocazioni per la trasferta abruzzese (dove la Vecchia Signora manca dal 31 marzo 2007, in Serie B) e oltre agli ancora convalescenti De Ceglie (affaticamento muscolare all'adduttore della coscia sinistra) e Pepe (disputerà la partita di domenica con la Primavera per recuperare la migliore condizione), salta all'occhio la mancata chiamata per Paul Pogba, addirittura papabile titolare all'Adriatico.

Come si legge sul sito ufficiale dei bianconeri, il 19enne francese non si aggregherà ai compagni "per essersi presentato in ritardo a due allenamenti", una notizia improvvisa e inattesa che in pochi minuti ha fatto il giro di tutte le agenzie di stampa. L'ottimo inizio di stagione dell'ex Manchester United, soprattutto contro Napoli e Bologna, evidentemente non è bastato a Pogba per farla franca, vista la rigida disciplina che impone Conte ai suoi giocatori. Così l'esclusione punitiva viene usata per raddrizzare sin dal principio qualsiasi comportamento che esuli dalle regole in seno al club torinese (per inciso il suo agente Mino Raiola non sapeva nulla di questi ritardi).

Anche Deschamps, che ieri aveva diramato le convocazioni per l'amichevole che la Francia giocherà a Parma contro l'Italia mercoledì prossimo, aveva motivato l'esclusione del giovane centrocampista dicendo che non c'è fretta e che ancora deve completare la sua maturazione; d'altra parte lo stesso Alessio dopo la convincente prova contro il Bologna lo aveva ripreso intimandogli di rimanere concentrato e di essere concreto per l'intero arco dei 90 minuti. Ora questa sanzione, evidente viatico per diventare un campione dentro ma anche fuori dal campo.

Foto © Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail