Calciomercato Chelsea: Abramovich prepara la mini-rivoluzione di gennaio

Da gennaio il Chelsea avrà un nuovo centravanti, Wilfried Bony e Radamel Falcao i maggiori indiziati. Duello da prime pagine. Come duello da copertina è ormai lo scontro diretto di Champions League contro la Juventus da giocarsi allo Stadium di Torino. Si tratta di due appuntamenti con la storia per il club di Roman Abramovich che, al solito, guarda avanti nell'opera di ricostruzione tecnica che lui vorrebbe affidare a Guardiola da giugno 2013, ma sul quale il tecnico spagnolo fa resistenza. Allettato davvero dal Milan o la verità è quel flirt con la federazione brasiliana per il Mondiale 2014?

La verità è forse sempre nel mezzo, quindi contano i fatti e non le interpretazioni. E i fatti a Stamford Bridge partono dalla rivoluzione di mercato sulle corsie esterne della difesa dove Ivanovic va sempre più verso il ruolo di centrale (con la bandiera Terry possibile partente) e Cole pare non voler rinnovare. In più, il neoarrivato Azpilicueta dal Marsiglia ha finora deluso le aspettative.

Ecco quindi che i blues hanno forzato la mano con il Fluminense per aggiudicarsi il nuovo Daniel Alves, al secolo Wallace, classe 1994 veloce, tecnico, potente. 4 milioni e mezzo per la metà del cartellino sborsati subito in maniera da assicurarselo già per gennaio.

Sulla sinistra operazione simile, ma probabilmente da tardarsi all'estate, per il ventenne Ricardo Rodriguez, nato in Svizzera e nazionale elvetico che insidia il posto a Reto Ziegler. Da gennaio scorso al Wolfsburg, si prende con 6 milioni o quasi alla pari con il mai inserito Lukaku, attaccante che aveva impressionato con maglia dell'Anderlecht.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail