Palermo - Catania 0-4: incredibile poker, il derby agli etnei


Strana partita al Barbera: vince il Catania che fino ad oggi aveva raccolto 5 pareggi e nessuna vittoria lontano dal Massimino, e lo fa segnando ben 4 gol, quasi quanti quelli segnati in trasferta dalla squadra di Zenga nelle altre uscite stagionali (6). Perde invece il Palermo che raccoglie zero punti in due sentite partite casalinghe: contro la Juve e nella partita odierna i rosanero non hanno segnato nessun gol e a fine partita sono andati in ritiro per ordine di Zamparini, che comunque non ha messo in discussione Ballardini. Si diceva strana partita: sì perché Bizzarri ha parato tanto e bene, perché il Catania ad ogni tiro ha fatto gol, perché Mascara ha trovato uno dei più bei gol del campionato (Fotogallery - Video).

Zenga ha preparato la partita con accuratezza: semplice ma non banale l'idea di mettere il bavaglio a Liverani, con un Baiocco trottolino sempre sul regista del Palermo; Carboni su Simplicio e voilà, le idee dei padroni di casa sono venute meno. Morimoto e Mascara avanti, poi, sono due clienti poco raccomandabili, soprattutto il giapponese che al 14° serve un pallone d'oro a Ledesma che batte per la prima volta Amelia. Il Palermo è nervoso, Bresciano più di tutti e va sotto la doccia già al 16° per un fallaccio su Morimoto; quest'ultimo, non domo, scatta sul filo del fuorigioco e dopo l'assist sigla il 2-0.

Due sberle pesanti per i ragazzi di Ballardini, per altro in dieci; e quando non si aspettava che il fischio di Rosetti per riordinare le idee negli spogliatoi, la terza mazzata. Magia da fuoriclasse di Mascara che non segnava dalla tripletta al Toro, roba del 2008; da centrocampo spara una cannonata che coglie impreparato Amelia e si spegne in rete. Il pubblico inizia a stufarsi, nella ripresa cerca la reazione dei proprio beniamini, generosi ma impotenti di fronte alla giornata di grazia di Bizzarri: il portiere degli etnei para tutto con grande bravura, rasentando il miracoloso su Migliaccio.

E così la beffa finale, la ciliegina sulla torta per il Catania: il neo-entrato Paolucci, dentro al posto di Morimoto a inizio secondo tempo, mette a frutto il lavoro di Biagianti e dal cuore dell'area di rigore fredda Amelia per la quarta e ultima volta. A fine gara i giocatori del Palermo vanno sotto la curva per scusarsi coi tifosi, Zamparini a caldo dice d'aver vissuto, questo pomeriggio, il momento più buio della sua gestione nel capoluogo siciliano. Se la ride Zenga che porta il Catania a 33 punti, ormai quasi completamente in salvo. Ma resta comunque una partita strana, che il Palermo ha giocato, ma forse male.

Tabellino

PALERMO-CATANIA 0-4 (0-3)
MARCATORI: Ledesma al 14' pt, Morimoto al 37' pt, Mascara al 45' pt, Paolucci al 21' st
PALERMO: Amelia; Cassani (dal 1'st Succi), Kjaer (dal 25'st Carrozzieri), Bovo, Balzaretti; Migliaccio (dal 20'st Tedesco), Liverani, Bresciano; Simplicio; Miccoli, Cavani. (A disp.: Ujkani, Guana, Savini, Nocerino). All.: Ballardini
CATANIA: Bizzarri; Potenza, Silvestre, Stovini, Capuano (dal 1' st Silvestri); Carboni; Ledesma, Biagianti (dal 25'st Izco), Baiocco; Mascara, Morimoto (dal 1' st Paolucci). (A disp.: Kosicky, Tedesco, Spinesi, Martinez). All.: Zenga
ARBITRO: Rosetti di Torino.
ESPULSO: Bresciano (P) al 16' pt.
AMMONITI: Simplicio (P), Migliaccio (P), Capuano (C).
NOTE: giornata di sole, terreno in discrete condizioni. Spettatori: 21.287. Angoli: 8-2 per il Palermo. Recupero: 1' pt, 5' st.


Le migliori foto di Palermo - Catania

Le migliori foto di Palermo - Catania


Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
Le migliori foto di Palermo - Catania
  • shares
  • Mail
8 commenti Aggiorna
Ordina: