Daud, la Juve lo blinda: contratto fino al 2013 per rispondere alle corteggiatrici estere


Il Torneo di Viareggio è da sempre una delle migliori vetrine per i giovani calciatori. In quest'ultima edizione, vinta dalla Juventus, si è fatto notare più di ogni altro il centrocampista somalo Ayub Daud. Lo juventino ha compiuto da poco 19 anni e secondo gli addetti ai lavori è uno dei giovani più interessanti in circolazione, un futuro radioso sembra attenderlo. È normale allora che a lui si interessino un bel po' di club sparsi per l'Europa. A darne conferma ci ha pensato il suo agente, Ulisse Savini, intervistato da skysports.com. Si sono fatti i nomi di West Ham, Villareal e Wolfsburg.

Il giocatore tecnicamente poteva firmare con una qualsiasi squadra non essendo legato alla Juventus da un contratto. Poteva appunto, perché in Corso Galileo Ferraris questo rischio non lo hanno voluto correre e ieri sera alle 19 il ragazzino ha apposto la sua firma su un contratto che lo legherà ai bianconeri fino al 2013. Il suo agente aveva preannunciato nei giorni scorsi che avrebbe avuto un incontro con la dirigenza juventina per cercare di trovare un accordo, evidentemente tutto questo interessamento nei confronti del suo assisitito hanno convinto Alessio Secco a stringere i tempi.

Ayub si gusta così questo bellissimo regalo di compleanno e aggiunge il suo nome a quello di altri ragazzi d'oro provenienti dalle giovanili della Juve: gente come Marchisio, Giovinco e De Ceglie stanno facendo molto bene nella loro prima stagione in bianconero nella massima serie. Nei prossimi giorni il centrocampista somalo, arrivato in Italia quando aveva solo cinque anni, riceverà anche il passaporto del nostro paese: la ciliegina sulla torta che rende davvero magico il suo momento e felici i tifosi della Juve.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: