Dopo Inter - Roma: Spalletti squalificato per una giornata

Il Giudice sportivo Giampaolo Tosel ha deciso di squalificare Luciano Spalletti, tecnico della Roma, per una giornata dopo le proteste per l'arbitraggio di Inter - Roma. La condanna arriva a seguito di frasi che Spalletti avrebbe riferito in direzione del quarto d'uomo al fischio finale giocata in posticipo domenica.

Secondo Tosel Spalletti avrebbe, al termine della gara, "contestato l'operato arbitrale con un'espressione insultante e provocatoria". Altro squalificato, in maniera più pesante, il direttore sportivo del Lecce Guido Angelozzi, inibito per 3 mesi dal ricoprire cariche federali e dal rappresentare la società salentina. Il DS del Lecce è stato colpito dal provvedimento di Tosel "per avere, al termine della gara (Udinese-Lecce, ndr) negli spogliatoi, rivolto ripetutamente all'arbitro espressioni ingiuriose; per avere successivamente, tre le ore 18 e le ore 19, all'aeroporto Ronchi, in presenza di decine di passeggeri in attesa di imbarco, aggredito verbalmente l'arbitro ed i suoi assistenti con una sequela di insulti."

Fra i giocatori squalifiche per 3 turni ad Ariatti del Lecce e 2 a Manfredini dell'Atalanta. Altri 12 atleti sono stati squalificati per una giornata e sono: Bresciano (Palermo), Favalli (Milan), Franceschini, Padalino e Palombo (Sampdoria), Legrottaglie (Juventus), Mantovani (Chievo), Matheu (Cagliari), Migliaccio (Palermo), Vargas (Fiorentina), Vieira (Inter), P. Zanetti (Torino).

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: