Juve - Chelsea 2-2: non basta il cuore, passano i Blues


La Juve è fuori dalla Champions League: tanta grinta, tanta voglia di fare, ma il calcio è così. Non sempre basta superare i proprio limiti, a Torino il Chelsea strappa un preziosissimo 2-2 e s'assicura il passaggio ai quarti di finale; buono l'approccio di gara, ottimo il gol di Iaquinta dopo poco meno di 20 minuti, peccato non aver raggiunto il riposo in vantaggio per il gol di Essien allo scadere della prima frazione. Nella seconda parte poche idee, poi entra Giovinco che illumina la gara ma Chiellini si fa espellere per doppio giallo; non domi i bianconeri vanno di nuovo avanti con Del Piero su rigore, ma sfilacciati e alla caccia del gol qualificazione Drogba sigla il 2-2 all'82°. Finisce l'avventura in Coppa per i ragazzi di Ranieri, ma l'Olimpico applaude (Fotogallery - Video).

Dentro Iaquinta per l'audace tridente, fuori Salihamidzic col centrocampo a tre, dietro i cinque annunciati alla vigilia, di punta i panchinari del derby Del Piero e Trezeguet; Hiddink non rischia Carvalho, invece si fida del rientrante Essien e anche di Anelka, lasciando fuori Kalou e, per il resto, confermando l'undici di 13 giorni fa. La Juve ha un po' di tremarella, ma passa subito e in men che non si dica riesce a imporre il proprio gioco; purtroppo Nedved si fa male all'anca dopo poco, al suo posto Brazzo. E al 19° dopo tanti passaggi, Iaquinta azzecca quello giusto per Trezeguet, questo di prima lancia in profondità il compagno che, a tu per tu con Cech non sbaglia.

Stadio in delirio, bianconeri galvanizzati, la guardia non è abbassata, anzi. Del Piero impegna due volte Cech: con una bella punizione da fuori, ma troppo centrale, e con un destro velenoso dai 35 metri che per poco non beffava il portiere ceco. Poi però gli ospiti si svegliano e iniziano a guadagnare metri, poco a poco, inesorabilmente, anche se non pungono come vorrebbero. Sul finire di tempo la partita cambia: prima un calcio di punizione di Drogba (per fallo di Tiago che non c'è) con parata super di Buffon (la palla era entrata?), quindi un tiro dalla lunga di Lampard con una deviazione che beffa Buffon, traversa e tap-in di Essien. Una mazzata per i padroni di casa.

Nella ripresa la Juve pare ancora frastornata, Hiddink impone ai suoi possesso palla senza limiti; così Ranieri tenta la carta Giovinco (al posto di Iaquinta) e la mossa pare quella giusta: il piccolo fantasista juventino salta l'uomo e mette bei palloni in mezzo, quello che ci voleva. Cech per poco non combina la frittata (mani fuori area, ma solo ammonizione per lui), ma a parte un colpo di testa di Trezeguet su cross di Del Piero, parato, i Blues non barcollano. Al 65° altro episodio clou: Chiellini entra deciso ma sulla palla, Drogba va a terra e il mediocre arbitro Mallenco espelle il centrale.

Difesa a tre, speranze che si riducono, ma dopo tre minuti la gara si riapre: per un fallo su Giovinco, Del Piero batte una punizione colpita di mano in barriera da Balletti, è rigore. Alex, quello italiano, non sbaglia dagli undici metri, i padroni di casa tornano a crederci. Si riversano in avanti, entra anche Amauri, ma i rischi sono tanti e Drogba, bravo anche stasera, spegne ogni tipo di sogno: da Ballack a Belletti, cross del brasiliano e gol del centravanti, bravo a sfruttare una difesa orfana del suo perno centrale. Finisce qui la gara, passa il Chelsea, la Juve va fuori con onore.

Tabellino e pagelle

JUVENTUS-CHELSEA 2-2 (1-1)
MARCATORI: Iaquinta (J) al 19’, Essien (C) al 45’ p.t.; Del Piero (J) al 29’, Drogba (C) al 36’ s.t.
JUVENTUS: Buffon 6.5; Grygera 6, Mellberg 6.5, Chiellini 5.5, Molinaro 6; Marchisio 6, Tiago 6.5, Nedved sv (dal 13’ p.t. Salihamidzic 5); Del Piero 5.5; Trezeguet 6 (dal 33’ s.t. Amauri sv), Iaquinta 6.5 (dal 15’ s.t. Giovinco 7). (Manninger, Zebina, Ariaudo, Poulsen). All. Ranieri
CHELSEA: Cech 6; Bosingwa 6.5, Alex 6 (dal 43’ s.t. Carvalho sv), Terry 6, Cole 5.5; Mikel 6; Essien 6.5 (dal 20’ s.t. Belletti 6), Ballack 5, Lampard 5.5, Anelka 6; Drogba 6.5. (Hilario, Mancienne, Deco, Malouda, Kalou). All. Hiddink
ARBITRO: Mallenco (Spagna).
NOTE: stadio esaurito, circa 25.000 spettatori. Espulso Chiellini per doppia ammonizione; ammoniti Cech, Drogba, Cole, Del Piero, Anelka, Salihamiodzic. Recupero: 2’ p.t., 4’ s.t..


Le migliori foto di Juve-Chelsea

Le migliori foto di Juve-Chelsea


Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
Le migliori foto di Juve-Chelsea
  • shares
  • Mail
50 commenti Aggiorna
Ordina: