Serie A – 27ª giornata. Il Parma aspetta la Fiorentina per continuare la serie positiva

Dopo aver ritrovato risultati se non proprio smalto in trasferta, il Parma è chiamato a confermarsi nell’anticipo di questa sera contro la Fiorentina. La squadra dell’acclamatissimo ex Prandelli, pur non attraversando il suo periodo di forma migliore, sulla carta è avversario troppo ostico per[…]

Dopo aver ritrovato risultati se non proprio smalto in trasferta, il Parma è chiamato a confermarsi nell’anticipo di questa sera contro la Fiorentina. La squadra dell’acclamatissimo ex Prandelli, pur non attraversando il suo periodo di forma migliore, sulla carta è avversario troppo ostico per i gialloblù di Beretta, che sono chiamati a sfoderare una prestazione di alto livello per portare a casa preziosissimi punti in chiave salvezza.
Per quanto sia inutile stilare tabelle o fissare quote salvezza (l’anno scorso quota 42 portò allo spareggio…), sembra tuttavia evidente che a quota 10 vittorie si possa essere piuttosto tranquilli. Al Parma ne mancano ancora quattro e, se i match contro Messina, Cagliari, Siena e Reggina sembrano i più indicati per raggiungere l’obiettivo, un’eventuale vittoria contro i viola sarebbe manna dal cielo, sia per migliorare sensibilmente la classifica e il distacco sulla terzultima, sia per allentare la pressione e aumentarla nei confronti delle altre pericolanti.

Per l’occasione Mario Beretta recupera quasi tutti i suoi effettivi (fuori solo Delvecchio, Pisanu, Guardalben, Coly e lo sfortunatissimo Savi) e per una volta ha la facoltà di poter scegliere. Al posto dello squalificato Paolo Cannavaro, tornerà capitan Cardone a montare la guardia su Toni (se il capocannoniere recupererà e sarà in campo) insieme al ritrovato Fernando Couto. Con Bonera a destra, Contini sembra in vantaggio su Pasquale per il posto di esterno sinistro.
I mediani saranno ancora una volta Bolaño, Grella e Fabio Simplicio, con Cigarini e Dessena di nuovo relegati in panchina, mentre il ritorno di Mimmo Morfeo a supportare Marchionni e Corradi sembra spingere verso la panca anche Mark Bresciano. In panchina, accanto a De Lucia, dovrebbe rivedersi dopo tantissimi mesi anche lo sfortunato Damiano Ferronetti, già convocato da Gentile per l’Under 21.

I Video di Calcioblog