Il Mourinho furioso, continua il suo show: espulso ed in silenzio stampa

Fosse un allenatore normale verrebbe da chiedersi "cosa gli è successo?", invece si tratta di Mourinho e allora va bene così. I 15 giorni folli del tecnico nerazzurro partono dopo Inter - Roma, rigore contestato per i suoi e risposta alle polemiche sollevate da Spalletti e Ranieri con l'accusa di "prostituzione intellettuale". Poi tocca al ritorno degli ottavi di Champions. Dopo l'andata polemiche, fuori posto, sull'arbitraggio e spavalderie assortite in vista del ritorno, mercoledì arriva un 2 a 0 per gli inglesi che lo estromette dalla Coppa per la quale era giunto a Milano (per il campionato "bastava" Mancini) e nel post partita viene accusato di aver colpito un tifoso inglese.

Tutto da dimostrare, per carità, ma il semplice fatto che viene da pensare "è una cosa da lui" non gli fa certamente onore. Fra l'eliminazione e la giornata di Campionato altra polemica con Ancelotti dopo l'ormai celeberrima espressione "zeru tituli". L'allenatore rossonero, ormai spossato, lo invita a non parlare più del Milan e Galliani chiama l'Inter per chiedere più rispetto, saranno accontentati? Chissà.

Infine stasera, vittoria sulla Fiorentina con il primo gol di Ibrahimovic contraddistinto da tre potenziali irregolarità in fila (fuorigioco in partenza, gioco pericoloso, tocco di braccio), la consueta tolleranza per il caratterino di Balotelli già ammonito, l'autentica grazia ricevuta per il mancato rosso a Santon per intervento killer su Comotto, ma lo Special One si scatena ugualmente con il povero Arbitro Orsato. Proteste plateali ed espulsione.

I due minuti successivi sono un'autentica corrida, Mourinho fa il torero e aizza il pubblico camminando avanti e indietro da un'uscita all'altra del campo fino a rimanere "nascosto" sulla soglia di una porta che gli permette di restare in campo sfidando l'autorità dell'arbitro.

Due minuti di follia nei quali non si gioca a calcio, 25 uomini in campo (compresi Orsato ed assistenti) diventano "inutili" per lo spettacolo: le telecamere tutte puntate sul Mourinho furioso che raccoglie i cori estasiati del pubblico interista sempre più innamorato del suo tecnico. L'epilogo sono 5 minuti di recupero con l'arbitro che, quantomeno a riprova della sua buona fede, concede ad Ibra una doppia possibilità di concludere a rete con la sua punizione violenta. Lo svedese trasforma magnificamente al secondo tentativo e il match si chiude: Inter vincente, Juve di nuovo a -7.

Finirebbe qui, se Mourinho fosse un allenatore normale, invece il portoghese va in silenzio stampa perchè è arrabbiato con Orsato e manda davanti ai microfoni il vice Baresi a dire che "la gestione dei cartellini non è piaciuta".

Ora lo Special One ha la possibilità di stare lontano dai giornalisti, che lui dice di non amare, per un po'. Vedremo quanto durerà.


Josè Mourinho, le foto


Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea

Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea
Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea

Josè Mourinho, dimissionario allenatore del Chelsea






La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0


La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0

La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0
La Galleria Fotografica di Inter - Fiorentina 2-0

  • shares
  • Mail
33 commenti Aggiorna
Ordina: