Juventus Stadium ancora senza nome, l'ipotesi DHL Stadium (e non TNT) non va in porto

Quattordici mesi e ancora nessuno "nome". Lo Juventus Stadium, la struttura gioiello della Juventus, il secondo stadio di proprietà della storia del calcio italiano professionistico, non ha ancora trovato uno "sponsor". Allianz Arena e Emirates Stadium sono nomi familiari per gli appassionati di calcio europeo, il "naming" dello stadio è un affare ghiotto per ogni società calcistica che possa vantare una struttura innovativa e al passo con i tempi. C'è chi ha fatto un uso creativo di questa strategia: gli sceicchi del Man City hanno cambiato nome al "City of Manchester Stadium", divenuto Etihad Stadium, proprio per versare soldi freschi nelle casse della società e gabbare il futuro "fair play finanziario".

La Juventus al tempo aveva deciso di cedere a Sportfive Italia la gestione degli SkyBox e dei posti Premium Club, la parte centrale della Tribuna Ovest 1 Anello, insieme al compito di "vendere" il nome dell'impianto. Circa 75 milioni di euro per un periodo superiore al decennio, secondo molti all'epoca una cifra non proporzionata. In realtà, a distanza di più di un anno, sembra essere stata la Juventus ad aver fatto un affare. Marotta ed Agnelli avranno pensato "con questa crisi meglio pochi, maledetti e subito" che attendere l'arrivo di un interlocutore in grado di spendere 10-15 milioni all'anno per vedere il proprio nome precedere quello dello stadio nato sulle ceneri del Delle Alpi.

Con il senno di poi avevano ragione loro perché Sportfive fatica a trovare un "compratore" e anche l'ultima ipotesi, circolata ieri su diversi siti internet, va smentita. Si era parlato di un accordo ormai raggiunto con la TNT, il colosso dei trasporti e della logistica, ex Poste Olandesi che in primavera sono entrate nel mirino dei UPS. In realtà, secondo le nostre fonti, Sportfive era molto vicina ad un accordo con un altro marchio del settore, la DHL, ex Deutsche Post. Anche in questo caso, come in altri in passato, non se n'è fatto nulla. Sportfive Italia rimane con il compito, sempre più gravoso, di chiudere un accordo economicamente conveniente. Quindi niente DHL Stadium o TNT Stadium, per ora resta semplicemente lo Juventus Stadium. Fortuna per la Juventus che quei soldi sono già al sicuro e Marotta è libero di pensare ad altro.

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: