Argentina | Independiente-Belgrano sospesa per lancio di petardi al portiere | Video

Il campionato argentino è nuovamente teatro di violenze e intemperanze da parte dei tifosi. Sono ancora vive le immagini degli scontri prima, durante e dopo River Plate - Belgrano che lo scorso anno decretò la retrocessione dei Millionarios (i biancorossi risalirono in Prima Divisione un anno dopo). Come nel campionato brasiliano, anche in Argentina gli episodi di violenza sono all'ordine del giorno, quasi un triste rituale. In Independiente - Belgrano gli ospiti stavano vincendo per 1-0, grazie ad un gol di Jorge Velazquez al 41', quando due grossi petardi sono stati lanciati verso Juan Carlos Olave, il portiere degli ospiti.

Olave si è accasciato al suolo, stordito dall'esplosione e l'arbitro Laverni è stato costretto a sospendere la partita. Non contenti del danno gli incoscienti tifosi dell'Independiente hanno lanciato un altro pericolosissimo petardo all'indirizzo dell'estremo difensore. Olave non ha potuto far altro che alzarsi in tutta fretta e correre verso il centrocampo. A quel punto l'arbitro ha parlottato con i giocatori e ha deciso di abbandonare definitivamente la partita.

Américo Gallego, l'allenatore dell'Independiente, incredulo ha allargato le braccia davanti alle telecamere mentre le due formazioni si dirigevano negli spogliatoi. L'Independiente naviga nelle zone molto basse della classifica, al terzultimo posto, e oltre alla sconfitta rischia una squalifica del campo. A fine partita le parole di uno sbalordito Velazquez, l'autore dell'unico gol del match: "Hanno continuato a lanciare bombe al mio compagno come se niente fosse. E la loro squadra ha anche bisogno di punti...". L'arbitro, a fine gara, ha spiegato i motivi della sospensione: "Olave era stordito. Era impossibile continuare a giocare perché poteva accadere ancora durante la partita, ad altri giocatori o agli arbitri".

  • shares
  • Mail