Mattheus, irrompe il figlio di Bebeto che sembra il giovane Vieri

Con 7 presenze appena in prima squadra e la fresca convocazione da protagonista nella nazionale Under 20 del Brasile (con la quale ha partecipato già un torneo in Argentina come spettatore), il nome nuovo, o meglio il nome "celebre", sul quale sono puntati grossa parte dei riflettori sudamericani è quello di Mattheus de Andrade Gama Oliveira. Più semplicemente, Mattheus.

Si tratta infatti del figlio del tuttora idolatrato campione carioca Bebeto, storico attaccante da record con il Flamengo, Vasco Da Gama e Deportivo La Coruna, spesso in coppia fissa con Romario nella nazionale carioca. Tanto per darvi un'idea il ragazzino è il neonato che il celebre nazionale verdeoro "cullò" idealmente segnando contro l'Olanda durante il Mondiale 1994.

Anche lui, Mattheus, è un attaccante. Classe 1994, il ragazzo sembra aver trovato ora la giusta collocazione tattica dopo tanto navigare nella posizione di ala visto e considerato che si tratta di un mancino tipicamente monopiede. Le movenze sono quelle del padre, così come la facilità di calcio.

Per certi versi, sembra un primissimo Bobo Vieri: alto 1 metro e 80, non è con la tecnica pura che incanta gli spettatori e gli allenatori. Un brasiliano atipico, insomma, anche se il piede resta comunque educato ben sopra la media europea.

La controprova con i pari età della selezione Under 20 sarà un primo banco di prova, anche se tutto l'entourage del Flamengo è pronto a scommettere a occhi chiusi circa la sua prossima esplosione. Mattheus (che qualcuno ritiene esser stato "nascosto" apposta dal club rossonero) ha forza e precisione, buoni movimenti sincroni con la squadra e una giusta dose di umiltà.

Caratteristiche che, quasi ovviamente, fanno già gola al Porto, fucina di talenti quando si tratta di importare calciatori dal Sudamerica viste le agevolazioni di passaporto di cui gode il Portogallo. Ma per Bebeto, papà attento e fino troppo premuroso, l'Europa può aspettare almeno fin dopo il Mondiale 2014 da giocarsi proprio in terra brazileira.

© Foto Getty Images - Tutti i diritti riservati

  • shares
  • Mail