Il "Caso Trezeguet" è chiuso, parola di Cobolli Gigli



Il Presidente della Juventus, Giovanni Cobolli Gigli, chiude il "Caso Trezeguet". I mal di pancia dell'attaccante francese dopo la sostituzione nella gara di Champions contro il Chelsea e la successiva scomunica ufficiale di Claudio Ranieri nella conferenza stampa che ha preceduto la gara contro il Bologna sono da ritenersi risolti, almeno così ritiene il Presidente.


Ritengo sia un argomento risolto dalle dichiarazioni di Blanc di sabato dopopartita. Ieri ho visto Trezeguet che si allenava e Ranieri che dirigeva l'allenamento. Penso che noi dobbiamo fortemente concentrarci per sfruttare tutte le possibilità che abbiamo per vincere le partite, e quindi mi auguro che Trezeguet si alleni bene e che giochi quando Ranieri riterrà di farlo giocare. Dopodiché pensiamo a vincere e basta.

Cobolli si riferisce alle dichiarazioni di Blanc che ha censurato il comportamento di Trezeguet e protetto l'uscita, durissima, del tecnico Ranieri che aveva definito l'attaccante "un bambino viziato". Al francese verrà recapitata una multa da parte della società, ma sabato nella gara contro la Roma dovrebbe far regolarmente parte dei convocati avendo risolto l'affaticamento che l'aveva tenuto "diplomaticamente" lontano dallo Stadio Olimpico per la partita contro il Bologna.

L'impressione è che questa vicenda, ammesso sia realmente chiusa, sia stata gestita in maniera piuttosto maldestra dalla Juventus. L'intervista di Trezeguet al centro dello scontro con Ranieri era passata sostanzialmente inosservata, il tecnico non aveva affrontato la questione in "privato", ma aveva risposto a mezzo stampa attaccando il suo giocatore testimoniando la freddezza dei rapporti con il numero 17 bianconero.

Dopo l'affondo di Claudio Ranieri la Juventus ha atteso due giorni per far sentire la propria voce, schierandosi con l'allenatore. Nonostante la smentita del procuratore di Trezeguet, Antonio Caliendo, l'impressione è che questo dissidio rischia di accelerare la separazione consensuale fra il miglior marcatore della sua storia e la Juventus.

  • shares
  • Mail
7 commenti Aggiorna
Ordina: