Inter - Reggina 3-0: Cambiasso e Ibrahimovic riportano i nerazzurri a +7 dalla Juve


L'Inter ha il dovere di rispondere alla vittoria d'anticipo della Juventus e si trova di fronte una Reggina sicuramente motivatissima a cercare punti importanti in chiave salvezza. Ti aspetteresti un undici nerazzurro prudente e magari leggermente intimorito per la pressione psicologica, invece i ragazzi di Mourinho impiegano soltanto dieci minuti a chiudere la partita. È Cambiasso a sbloccare il risultato dopo sei minuti, il raddoppio porta invece la firma di Ibrahimovic che trasforma un rigore assegnato dall'arbitro Mazzoleni per un fallo di Valdez su Mancini. Il tris arriva nella ripresa sempre dai piedi dello svedese che batte Puggioni con un delizioso pallonetto scoccato dal limite dell'area (Fotogallery - Video).

Mourinho deve fare i conti con le molte assenze del reparto difensivo, Cambiasso retrocede ancora e guida la difesa, al suo fianco Rivas. Le fase sono affidate ai soliti Maicon e Santon. Davanti alla linea dei quattro la coppia composta dal recordman Zanetti e da Muntari. Il supporto ad Ibrahimovic arriva invece dai piedi Balotelli, Stankovic e Mancini. Orlandi deve invece fare a meno del suo centravanti, Bernardo Corradi, e affida le chiavi del gol alla coppia Cozza - Brienza. Dietro di loro il solito centrocampo folto composto da cinque uomini e una difesa a tre a protezione del secondo Puggioni.

Come detto in precedenza la partita dura davvero pochissimo, dopo sei minuti Cambiasso pescato da Stankovic sul filo del fuorigioco infila la porta calabrese. Poi tocca a Mancini incunearsi in area amaranto, Valdez lo stende e per l'arbitro non ci sono dubbi nell'assegnare il calcio di rigore. La trasformazione è affidata a Zlatan Ibrahimovic che non sbaglia e raggiunge quota 18 gol in campionato. Gli ospiti potrebbero crollare e invece imbastiscono una sorta di reazione, purtroppo però i loro attacchi perdono efficacia nei pressi di Julio Cesar che comunque è sempre bravo a intervenire. Una delle occasioni più ghiotte arriva sui piedi di Barillà, ma il giocatore, infastidito anche dal ritorno di Maicon, calcia debolmente.

I problemi principali la Reggina li ha però in difesa, la squadra di Orlandi soffre troppo e si espone agli attacchi interisti. A fine primo tempo soltanto il palo impedisce ai nerazzurri di portarsi sul triplice vantaggio. Poco male, il terzo gol arriva nella ripresa dopo tredici minuti e porta ancora la firma di Zlatan. Lo svedese si inventa un tocco prelibato dal limite dell'area e batte Puggioni con un pallonetto spettacolare, San Siro lo ringrazia con una standing ovation. Pazienza se l'avversario non si chiama Manchester United, il gesto tecnico è di una bellezza assoluta e porta l'interista in testa alla classifica cannonieri in compagnia di Marco Di Vaio con 19 gol. A questo punto la squadra di Mourinho arretra il suo baricentro e attende la fine della partita, c'è comunque del lavoro per Julio Cesar bravo a neutralizzare le conclusioni di Adejo (giovane difensore classe '89, promettentissimo), Barreto e Sestu.

L'Inter ristabilisce le distanze dall'inseguitrice Juventus e si gode la pausa con tranquillità, al rientro i nerazzurri sono attesi dalla complessa trasferta di Udine. Male la Reggina che non vince ormai dal 23 novembre dello scorso anno quando ebbe la meglio sull'Atalanta. Il prossimo impegno, in casa con il Genoa, non sembra dei più semplici ma i calabresi hanno il dovere di provarci. La strada verso la salvezza è lunga ma non impercorribile, le altre contendenti non corrono in maniera forsennata e una rimonta è ancora possibile.

Tabellino

INTER-REGGINA 3-0 (2-0)
MARCATORI: Cambiasso al 6', Ibra al 10' pt su rigore e al 13' st
INTER: Julio Cesar; Maicon, Rivas, Cambiasso, Santon; J. Zanetti, Muntari; Balotelli, Stankovic (dal 21' st Jimenez, dal 33' s.t. Maxwell), Mancini (dal 41' pt Obinna); Ibrahimovic. All. Mourinho
REGGINA: Puggioni; Lanzaro, Valdez, Santos; Adejo (dal 32' st Krajicik), Barreto, Carmona, Barillà (dal 22' st Sestu), Costa; Cozza (dal 29' st Ceravolo), Brienza. All. Orlandi.
ARBITRO: Mazzoleni
NOTE: Ammoniti Valdez, Barillà, Santon, Carmona. Recupero 3' pt, 0' st.




Le migliori foto di Inter - Reggina












  • shares
  • Mail
26 commenti Aggiorna
Ordina: