Under 21, Austria-Italia 2-2: tanta grinta per la "nuova" under, ma c'è ancora molto da lavorare



Le molte facce nuove nell'under 21 di Casiraghi non hanno sfigurato a Vienna, contro l'Austria. L'impegno, valevole per il Torneo delle Quattro Nazioni, ha fornito preziose indicazioni al ct degli azzurrini per il futuro dell'under 21 italiana. Molti di loro, infatti, parteciperanno alle qualificazioni per l'Europeo 2011 e cercheranno il pass per le Olimpiadi di Londra 2012, mentre, presumibilmente, non tutti parteciperanno all'Europeo in programma in Svezia, tra due mesi.

Il primo tempo degli azzurrini è da dimenticare. Sand e Baumgartlinger segnano due reti all'incolpevole Fiorillo, approfittando della poca coesione del rinnovato gruppo di Casiraghi. Di Gennaro e Pasquato iniziano la gara giocando alle spalle del rossonero Paloschi. La ripresa è un'altra storia: in attacco Casiraghi decide di affiancare Mendicino (interessante la sua prova) a Paloschi. Il promettente Ariaudo al 13esimo accorcia le distanze con un colpo di testa dopo un calcio d'angolo di Di Gennaro e quattro minuti dopo Paloschi sigla il pareggio, imbeccato in ottima posizione grazie ad un'intuizione di Mendicino.

Il commento a fine partita di Pierluigi Casiraghi:

"Nel primo tempo abbiamo commesso qualche errore in chiave difensiva, mentre ho visto buone cose in fase di costruzione di gioco. La mia è una squadra giovane, l'Austria invece si è presentata con la vera Under 21, ma è stato un test positivo soprattutto sul piano della reazione. La squadra mi è piaciuta molto nella ripresa, si poteva addirittura vincere".

Il tabellino
AUSTRIA-ITALIA 2-2 (2-0)
MARCATORI: 12' p.t. Sand (A), 38' p.t. Baumgartlinger (A); 13' s.t. Ariaudo (I), 17' s.t. Paloschi (I)
AUSTRIA (4-4-2): Konigshofer; Piermayr (dal 18’ st Seidl), Wallner (dal 1’ st Ramsebner), Margreitter, Purcher; Baumgartlinger; Bukva, Ilsanker (dal 1’ st Nuhiu), Kavlak, Jantscher (dal 25’ st Gruberbauer); Sand (dal 18’ st Froschl). All. Herzog. (Schober, Copier, Lindner, Burgstaller, Mattes).
ITALIA (4-3-2-1): Fiorillo (dal 1’ st Seculin); Darmian (dal 1’ st Ariaudo), Bellusci (dal 23’ st Cia), Ranocchia, Renzetti; Poli, Bolzoni (dal 1’ st Castiglia), Barillà; Di Gennaro (dal 41’ st Crescenzi), Pasquato (dal 1’ st Mendicino); Paloschi (dal 29’ st Immobile). All. Casiraghi. (Malomo).
ARBITRO: Willenborg (Germania).
NOTE: spettatori 1.000 circa. Ammoniti Belluschi per c.n.r. e Ranocchia per proteste. Tiri in porta 6 (compresa una traversa)-5. Tiri fuori 2-3. Angoli 6-5. In fuorigioco 2-2. Recuperi 0’ pt, 3’ st.

  • shares
  • Mail
3 commenti Aggiorna
Ordina: