Dramma in Costa d'Avorio prima della partita di Drogba e compagni: almeno 22 morti per la ressa


Tutto è avvenuto poco prima del fischio d'inizio di Costa d'Avorio-Malawi (valida per le qualificazioni mondiali), all'esterno dello stadio Houphouët-Boigny di Abidjan, il luogo dove stasera si è verificata una una tragedia di dimensioni importanti. Stando a quanto riferito attraverso i canali della tv di Stato da Deside Tagro, Ministro dell'Interno della Costa d'Avorio, le persone morte in seguito alla ressa e al fuggi fuggi generale sarebbero almeno 22, mentre il numero dei feriti arriverebbe a 132. Secondo le prime informazioni, il crollo di un muro ha provocato un repentino spostamento di un folto gruppo di spettatori.

Il caos sarebbe stata generato dalla reazione della polizia locale che avrebbe sparato gas lacrimogeni per disperdere un folto gruppo di tifosi muniti di biglietto che tentavano di forzare un passaggio per accedere allo stadio. Altri organi di stampa danno per certa, invece, l'improvvisa caduta di un muro e il conseguente spostamento di una massa di tifosi. Anche Afrik.com, sito d'informazione in francese del continente africano, non è chiaro sulla dinamica dell'accaduto. Per la cronaca la partita è stata vinta dalla Costa d'Avorio per 5-0 con doppietta di Drogba.

  • shares
  • Mail