Juve - Chievo 3-3: incredibile all'Olimpico, tris di Pellissier


In attesa della partita del Friuli tra Udinese e Inter, la Juve manda alle ortiche una partita che alla vigilia pareva essere ampiamente alla portata dei bianconeri: in casa propria la squadra di Ranieri ne busca tre dal Chievo che viene letteralmente trascinata da un grande Sergio Pellissier. I padroni di casa hanno subito la velocità della punta valdostana ma non sono mai crollati (e ci sarebbe mancato altro), grazie soprattutto se non solo a Camoranesi, partito dalla panchina e subentrato al posto di Salihamidzic nel corso del primo tempo: l'italo-argentino ha ispirato tutti e tre i gol juventini, costretti a rincorrere per due volte gli scaligeri. Trovato il vantaggio con Iaquinta, Pellissier all'ultimo minuto ha sgretolato i sogni tricolori della Vecchia Signora (Fotogallery - Video).

Ieri pareva dovessero giocare Zebina e Nedved, Ranieri li manda però in panchina optando per Grygera e Tiago, per il resto undici annunciato; Di Carlo affianca Bogdani a Pellissier, tutto come preventivato dunque l'undici gialloblu. Nella prima metà del tempo succede poco, esce Brazzo per un problema al ginocchio e si rivede Camoranesi, Del Piero è poco lucido, gli ospiti ordinati si concedono il palleggio a metà campo, dove Tiago corre a vuoto. La partita si infiamma al 25°: Pellissier sfrutta una indecisione di Chiellini, mette a sedere Buffon e deposita in rete da posizione defilata. Mazzata per la Juve, ma anche una sveglia.

E infatti dopo pochi minuti i bianconeri trovano il pari: sugli sviluppi di un corner Camoranesi serve con un tacco di pregevole fattura Chiellini, abile a girarsi al volo e a battere Sorrentino. La Juve potrebbe trovare il vantaggio con Del Piero, egoisticamente al tiro quando lo stesso Chiellini e Iaquinta erano soli in mezzo; e così sul finire di tempo è ancora vantaggio Chievo: questa volta Pellissier semina Mellberg, gli ruba dieci metri sul lancio lungo di Luciano e con un destro chirurgico batte ancora Buffon. Anche per lui giornata da dimenticare. Così si va sul riposo, negli spogliatoi Ranieri caccia Grygera e Del Piero, dentro Zebina e Trezeguet.

Dopo otto minuti è ancora pari: cross di Molinaro, torre di Camoranesi e tripla deviazione di Mantovani, Yepes e Morero, un autogol in società di difficile assegnazione. A questo punto la partita si infiamma, la Juve pigia forte sull'acceleratore e mette alle corde i veneti: due volte Trezeguet, due volte Chiellini, 4 nitide palle gol che non centrano il bersaglio per pochissimo. Il Chievo è alle corde e subisce il terzo gol a undici minuti dalla fine: ancora grandissimo Camoranesi che pennella al centro dove Iaquinta colpisce perfettamente di testa. Di Carlo non si perde d'animo e inserisce i veloci Esposito e Langella, per il trainer clivense non è ancora detta l'ultima parola.

E così a tempo scaduto si realizza il suicidio Juve: Mellberg non spazza una palla sulla destra e se la fa soffiare da Yepes; palla a Langella che scappa a Zebina, cross in mezzo dove Chiellini, Molinaro e Buffon dormono alla grande, colpo di testa da due passi di Pellissier che chiude i conti. Tre tiri nello specchio, tre gol: questo Buffon non serve alla Juve, tanto più perché si potrebbe ancora monetizzare con una sua cessione. In ogni modo è probabilmente la fine di una rincorsa che se prima appariva difficilissima, dopo questo 3-3 casalingo contro il Chievo assume le caratteristiche dell'impossibilità. Primo punto del Chievo in casa della Juve, un punto sacrosanto e meritato. Così la salvezza è una formalità.

JUVENTUS-CHIEVO 3-3 (1-2)
MARCATORE: Pellissier (C) al 25', Chiellini (J) al 34', Pellissier (C) al 44' p.t.; aut. Yepes (C) all'8', Iaquinta (J) al 34', Pellissier (C) al 46' s.t.
JUVENTUS: Buffon 5; Grygera 5 (1' s.t. Zebina 6), Mellberg 5, Chiellini 6, Molinaro 5.5; Salihamidzic sv (24' p.t. Camoranesi 7), Marchisio 6, Tiago 5.5, Giovinco 6; Iaquinta 6, Del Piero 4.5 (1' s.t. Trezeguet 6). (Chimenti, Marchionni, Nedved, Poulsen). All. Ranieri
CHIEVO: Sorrentino 5.5; Sardo 5 (25' s.t. Mandelli 5.5), Morero 5, Yepes 6, Mantovani 6; Luciano 6.5, Rigoni 5.5, Marcolini 6.5 (38' s.t. Langella 6); Pinzi 6.5; Pellissier 8, Bogdani 6 (20' s.t. Esposito 5). (Squizzi, Scardina, Colucci, Italiano). All. Di Carlo
ARBITRO: Mazzoleni.
NOTE: spettatori 14.000 circa. Ammonito Sardo. Recupero 1' p.t., 3' s.t.


Le migliori foto di Juve-Chievo

Le migliori foto di Juve-Chievo


Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
Le migliori foto di Juve-Chievo
  • shares
  • Mail
31 commenti Aggiorna
Ordina: