Buffon al Bayern per Ribery: boutade come tante o se ne potrebbe parlare?


Il calcio italiano ha poco appeal, il lento declino degli ultimi anni non ha subito arresti nonostante le iniezioni di adrenalina di due prestigiosissime vittorie (quella dell'Italia ai mondiali di tre anni fa e quella del Milan nella Champions 2007): facile intuire perciò come il prossimo mercato sarà come al solito di basso profilo, il tutto aggravato dalla crisi economiche mondiale e dalle iniziali insofferenze dei nostri campioni (da Ibrahimovic a Kakà) che sarebbero pronti a lasciarci.

Fa dunque pensare il suggestivo scambio che ipotizza il Tuttosport, che se è vero che è un quotidiano sportivo meno attendibile di Maurizio Mosca in quanto a mercato, d'altro canto propone giornalmente spunti di riflessione niente male. Come quello di questa mattina, uno scambio sull'asse Juve-Bayern Monaco che porterebbe in Baviera Gianluigi Buffon, con l'approdo in bianconero di Franck Ribery. Improbabile è dir poco, ma non impossibile: tre indizi, si sa, fanno una prova.

E allora eccoli questi tre indizi, forse un po' debolucci ma che comunque fanno sognare/intimorire milioni di tifosi tanto juventini quanto bavaresi: al numero uno la volontà, ormai palese benché tra le righe, della dirigenza bianconera di liberarsi di Buffon; vuoi per l'ingaggio, per l'appannamento di questi ultimi mesi e per i soldi che se ne cavrebbero da una sua vendita, vuoi perché la riconoscenza nel calcio è merce rara (da ambo le parti), insomma per un motivo o per l'altro Buffon via da Torino è una ipotesi che non dispiace ai massimi dirigenti del club piemontese.

Seconda riflessione: il 4-0 patito dal Bayern due giorni fa al Camp Nou non è qualcosa che può passare inosservato, 9 gol in tre tempi giocati sanno di crisi e Klinsmann sta già preparando la valigia. Il dopo-Kahn, in tema di portieri, è stato un disastro con Rensing insufficiente e Butt vecchio e inaffidabile; ovvio che Rummenigge cerchi un estremo difensore all'altezza.

E chi se non uno dei portieri più forti al mondo, l'unico ipoteticamente sul mercato data l'impossibilità di arrivare ai vari Cech, Julio Cesar e Casillas? Certo, ci sarebbe pure Frey di cui s'è parlato nei giorni scorsi, ma l'appeal di Buffon all'Allianz Arena sarebbe un affare per tutti. E infine il terzo indizio, Franck Ribery: alla Juve ha più di un estimatore, da Chiellini a Blanc, il flop più che probabile di questa stagione della sua squadra potrebbe lasciarlo valutare altre offerte.

La Juve è la squadra di Platini e di Zidane, Deschamps, Thuram e Trezeguet, tanti transalpini hanno fatto grande la squadra degli Agnelli che con Diego e Ribery starebbero apposto. E allora perché non sacrificare super Gigi (a cui andrebbe un grazie enorme per tutto quello dato alla maglia, con annessa Serie B) e tentare l'assalto alla stella francese? E' una boutade, la solita: però sarebbe intrigante. Per tutti.

  • shares
  • Mail
9 commenti Aggiorna
Ordina: