Arsenal - Villareal 3-0: Spagnoli impotenti, i Gunners pronti per il Manchester


Walcott, Adebayor e Van Persie, l'intero reparto offensivo dei Gunners va a segno e il Villareal s'inchina. L'Arsenal passa con una facilità imprevista il turno dopo il pari con gol dell'andata e vola in semifinale per affrontare nell'ennesima sfida fratricida il Manchester United di Sir Alex Ferguson. Troppo pesanti le assenze degli spagnoli privi di Marcos Senna e Santi Cazorla e penalizzati dalle scelte del tecnico Pellegrini che non ha il coraggio di affiancare una seconda punta vera a Giuseppe Rossi.

Dalla parte opposta Wenger si ritrova praticamente senza difesa per via dell'indisponibilità di Gallas, Clichy, Sagna e Almunia, ma non ha difficoltà a contenere con Silvestre e Touré le iniziative della punta italiana, mal sostenuto da Pires che contro la sua ex squadra sfodera una brutta prestazione. Giocatore in declino, non in grado di illuminare il gioco nemmeno nella posizione da trequartista alle spalle di un unico attaccante.

Dopo 10 minuti Walcott, piazzato a destra nel tridente inglese, sfrutta un tacco sporco di Fabregas per presentarsi a tu per tu con Diego Lopez e lo punisce puntualmente con un bel pallonetto. L'1 a 0 non suona come una sveglia per il Villareal, gli spagnoli sono incapaci di allargare il gioco e al centro non riescono a sfondare. Fabianski continua a vivere una serata fin troppo tranquilla.

La ripresa non porta grandi cambiamenti, Pellegrini aspetta il 19esimo per un doppio cambio inserendo Nihat e Ibagaza per Bruno e il solito evanescente Mati Fernandez. Quattro minuti prima era arrivato il colpo del KO: assist di Van Persie, Gonzalo è fuori posizione e Adebayor elude l'uscita disperata di Diego Lopez.

Il tempo per la rimonta ci sarebbe, ma al 24esimo il collaboratore dell'arbitro Stark valuta da rigore il fallo su Walcott, le proteste seguenti causano l'espulsione per doppia ammonizione di Eguren che chiude definitivamente la gara.

Il resto della gara si risolve così in pura accademia per l'Arsenal che ora ha 15 giorni per preparare la semifinale contro il Manchester, un'impresa impossibile solo sulla carta per i ragazzini terribili di Arsene Wenger.


La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0


La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0

La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0
La Galleria Fotografica di Arsenal - Villareal 3-0

  • shares
  • Mail