Liga, Trentaduesima Giornata: il Barcellona cala il poker e mantiene le distanze, Atletico travolto a Santander


Al Real Madrid non è sufficiente nemmeno la Dea Bendata per riuscire a ridurre lo svantaggio in classifica nei confronti del Barcellona. I catalani infatti rispondono alla fortunosa vittoria dei campioni in carica sul Getafe con un devastante poker, ottenuto tra l'altro ai danni della terza della classe, il Siviglia, completamente annichilito al Camp Nou, dove, nonostante l'assenza della star Lionel Messi, imperversa la coppia Henry-Eto'o (43 reti in due nella Liga), che chiude l'incontro già dopo un quarto d'ora di gioco, regalando poi al pubblico in visibilio oltre settanta minuti di pura accademia. I punti tra le due squadre rimangono dunque sei, lasciando ben poche chance agli uomini di Juande Ramos, ai quali restano ormai soltanto sei incontri per colmare il gap, con il non secondario problema di un abissale svantaggio per quanto riguarda la differenza reti.

Per Kanouté e compagni invece, la pesante sconfitta patita ad opera dei blaugrana mette in serio pericolo la terza posizione, l'ultima che consente l'accesso diretto al tabellone principale della Champions League, visto che il Valencia, vittorioso grazie ad una doppietta di Villa sul terreno del Betis, li incalza ormai a sole due lunghezze, oltre a manifestare uno stato di forma nettamente superiore. Resta in corsa, quantomeno per il quarto posto, anche il Villareal, che piega, seppur a fatica, il Recreativo Huelva. Bene anche Malaga e Deportivo La Coruna, mentre crolla in maniera disastrosa l'Atletico Madrid, sepolto sotto ben cinque reti dal Racing. In coda si avvicina la salvezza per l'Atheltic Bilbao, che conquista tre punti fondamentali a Numancia; torna a sperare anche l'Espanyol, dato ormai per spacciato fino a due settimane fa e ora ad un soffio dalla quart'ultima posizione, occupata dallo Sporting Gijon.

Risultati


Classifica


  • shares
  • Mail
2 commenti Aggiorna
Ordina: