La Disciplinare spagnola conferma le previsioni della vigilia: 10 giornate di squalifica a Pepe

La pena più alta della storia mai comminata a un giocatore della Liga spagnola, per un caso verificatosi su un campo di calcio durante una partita. La Commissione Disciplinare spagnola, rispettando le previsioni della vigilia, ha optato per il pugno duro nei confronti di Pepe, difensore del Real Madrid protagonista di cinque minuti di follia

di antonio


La pena più alta della storia mai comminata a un giocatore della Liga spagnola, per un caso verificatosi su un campo di calcio durante una partita. La Commissione Disciplinare spagnola, rispettando le previsioni della vigilia, ha optato per il pugno duro nei confronti di Pepe, difensore del Real Madrid protagonista di cinque minuti di follia durante il match di Liga tra Real Madrid e Getafe, in cui ha preso a calci Casquero e ha dato un pugno ad Albin, prima di uscire dal campo insultando la terna arbitrale. Il calciatore portoghese delle merengues dovrà saltare gli ultimi sei turni di campionato e i primi quattro della prossima stagione. (Video dell’aggressione e intervista a Pepe)

Alfredo Florez, presidente della Commissione Disciplinare, ha motivato con queste parole la lunga squalifica inflitta al giocatore: “Una partita per il fallo, quattro per condotta violenta su Casquero, quattro per condotta violenta su Albin e una per gli insulti all’arbitro. Non è stato provocato e non ha mostrato segni di pentimento immediati. In più, è stato ammonito già sette volte in questa stagione“. Il Real Madrid non ha ancora deciso se ricorrere all’appello.