Totti e De Rossi garanti: ritiro sospeso per la Roma

Finisce in anticipo il ritiro punitivo al quale la squadra giallorossa era stata costretta dopo l’umiliante sconfitta di Firenze. La decisione della società è arrivata dopo un incontro fra Rosella Sensi e i due massimi rappresentanti dei giocatori, il Capitano Francesco Totti e il Vice Capitano Daniele De Rossi. La rabbia dei tifosi, che avevano

di


Finisce in anticipo il ritiro punitivo al quale la squadra giallorossa era stata costretta dopo l’umiliante sconfitta di Firenze. La decisione della società è arrivata dopo un incontro fra Rosella Sensi e i due massimi rappresentanti dei giocatori, il Capitano Francesco Totti e il Vice Capitano Daniele De Rossi. La rabbia dei tifosi, che avevano pesantemente contestato la squadra a Trigoria, non ha portato dunque i giocatori ad accettare di buon grado la “punizione”.

Sul sito ufficiale della Roma è apparso il seguente comunicato:

Nell’incontro con il Presidente sono stati trattati tutti gli argomenti che hanno determinato gli insoddisfacenti risultati di questa stagione, compresi i provvedimenti disciplinari e le conseguenti squalifiche. E’ stato deciso di interrompere il ritiro in base a una precisa richiesta dei calciatori, garantendo alla Società che sapranno dimostrare in questo momento di grande difficoltà, quanto è forte il loro attaccamento ai colori giallorossi, assumendosi tutte le responsabilità di tale decisione. L’unico obiettivo è quello di terminare il Campionato nel miglior modo possibile: un dovere nei confronti dei tifosi e della Società

Ai sostenitori, che con veemenza avevano contestato nella giornata di ieri, non rimane che fidarsi della buona volontà espressa dal gruppo attraverso De Rossi e Totti. Per non agitare ulteriormente le acque nello stesso comunicato c’è un passaggio che vale come “assoluzione” dei tifosi, secondo alcuni responsabili di pressioni che hanno portato la squadra ad un rendimento molto al di sotto delle aspettative.

Nell’incontro con il Presidente sono stati trattati tutti gli argomenti che hanno determinato gli insoddisfacenti risultati di questa stagione, compresi i provvedimenti disciplinari e le conseguenti squalifiche. E’ stato deciso di interrompere il ritiro in base a una precisa richiesta dei calciatori, garantendo alla Società che sapranno dimostrare in questo momento di grande difficoltà, quanto è forte il loro attaccamento ai colori giallorossi, assumendosi tutte le responsabilità di tale decisione. L’unico obiettivo è quello di terminare il Campionato nel miglior modo possibile: un dovere nei confronti dei tifosi e della Società

Difficile interpretare questa mossa, le alternative sono due. O la società si è resa conto che l’impresa di raggiungere il quarto posto, con 5 punti di ritardo dai viola e il Genoa avanti di 4 punti, è talmente improba da decidere di mollare gli ormeggi oppure vuole permettere al gruppo di preparare le ultime 5 partite con maggiore tranquillità cercando un filotto di vittorie consecutive riuscito in questa stagione solo fra la seconda metà di Novembre e la prima metà di Dicembre.

I Video di Calcioblog