Diego alla Juve: affare fatto!

Travolti dalle critiche e al timone di una squadra in chiara crisi di gioco e risultati, i dirigenti della Juve non hanno potuto concentrarsi sul momento negativo del club piemontese ma nella giornata di ieri hanno lavorato febbrilmente per mettere un tassello importante, forse decisivo, che porterà il fantasista brasiliano Diego da Brema a Torino.


Travolti dalle critiche e al timone di una squadra in chiara crisi di gioco e risultati, i dirigenti della Juve non hanno potuto concentrarsi sul momento negativo del club piemontese ma nella giornata di ieri hanno lavorato febbrilmente per mettere un tassello importante, forse decisivo, che porterà il fantasista brasiliano Diego da Brema a Torino. L’accordo tra il giocatore e la società di Corso Galileo Ferraris era cosa già nota, ieri invece si è fatto il passo cruciale per convincere anche la società tedesca che pare così convinta di cedere il proprio gioiello a scapito di Inter e Bayern Monaco che pure s’erano dimostrate più che interessate all’affare.

Il padre del numero 10, Djair, che è pure il suo procuratore così s’è pronunciato qualche giorno fa: “Lasciate stare le voci, i fatti sono noti: abbiamo fatto la nostra scel­ta. Vi confermo che abbiamo un accor­do con la Juve. E intendiamo rispet­tarlo. Ora l’intesa devono trovarla le due società e soltanto se questo non dovesse avvenire noi potremmo ascol­tare le proposte di altri club. Ma non ce ne sarà bisogno, vedrete che l’accor­do si farà e presto. Diego vuole la Ju­ve“. Klaus Allofs, massimo dirigenti dei verdi, aveva già ricevuto un’offerta dei bianconeri, ieri si è scesi nei particolari e i bene informati assicurano sia fatta.

La Juve è società complessa e prima di ufficializzare un affare del genere bisogna che il CdA approvi la scelta anche dal punto di vista del bilancio; ma come detto il dado è tratto e a breve Secco e Blanc saranno a Brema per mettere tutto nero su bianco. Un acquisto importante ma che apre scenari interessanti: sarebbe un indizio ulteriore che allontana Ranieri dalla panchina bianconera, lui che col suo 4-4-2 dovrebbe snaturare le attitudini di trequartista puro del genietto brasiliano. Di certo per la prima volta, anche se manca ancora l’ufficialità ed è bene ricordarlo, i tifosi non potranno che dirsi soddisfatti con l’operato della società: Diego è sempre stato in cima ai desideri dei supporters bianconeri.

I Video di Calcioblog