Molinaro si ferma: 4 mesi di stop, stagione finita e preparazione a rischio

Continua il periodo sfortunato della Juventus, ancora una volta arriva la notizia di un infortunio, piuttosto grave ad un giocatore della rosa. Se la matematica non ci inganna si tratta del 68esimo stop stagionale per un giocatore bianconero. Coinvolto uno dei pochissimi “highlander” che fino ad ora non aveva sofferto di alcun problema fisico, Cristian

di


Continua il periodo sfortunato della Juventus, ancora una volta arriva la notizia di un infortunio, piuttosto grave ad un giocatore della rosa. Se la matematica non ci inganna si tratta del 68esimo stop stagionale per un giocatore bianconero. Coinvolto uno dei pochissimi “highlander” che fino ad ora non aveva sofferto di alcun problema fisico, Cristian Molinaro. Il terzino aveva già saltato la partita di domenica contro il Lecce lamentando una colica renale. Si pensava ad un rientro per la partita del Milan, ma la persistenza del dolore al fianco ha convinto i sanitari bianconeri a sottoporre il giocatore ad ulteriori accertamenti.

Il risultato non è per nulla confortante: per lui un ematoma perirenale che lo costringerà ad un’operazione ed a 4 possibili mesi di stop. Se questa stagione è chiaramente chiusa qui c’è anche il serio rischio di pregiudicare la preparazione fisica per quella del prossimo anno. Con la sua confermata assenza Ranieri sarà costretto a comporre una difesa inedite contro il milan con le poche pedine disponibili: Mellberg è squalificato, Grygera non al meglio, Legrottaglie altro probabile assente. Rimangono Chiellini, Ariaudo come centrali e De Ceglie, Zebina come terzini.

Aldilà di alcune critiche preconcette che lo hanno colpito Molinaro ha fatto vedere la sua crescita nei movimenti difensivi, crescita che non appartiene al suo sostituto De Ceglie che domenica si è letteralmente perso Castillo a tempo scaduto consentendo al Lecce di pareggiare a Torino e facendo sprofondare nel caos l’ambiente bianconero.

I Video di Calcioblog