Catania - Fiorentina 0-2: i viola volano verso la Champions League


Al Massimino scendono in campo due squadre con motivazioni diverse, da una parte c'è un Catania ormai salvo e soddisfatto di una buona stagione nella massima serie, dall'altra invece la Fiorentina ancora in corsa per la conquista di un posto in Champions League. È forse questa la chiave di lettura di questa gara che alla fine vede imporsi i toscani grazie ad una rete di Jovetic in apertura e ad una di Zauri negli ultimi minuti. Grazie all'Atalanta che blocca il Genoa la squadra di Prandelli vede avvicinarsi questo traguardo fondamentale per il futuro del progetto dei Della Valle.

La Fiorentina parte subito forte e mette in mostra una maggiore convinzione, dopo pochissimi secondi potrebbe già sbloccare il risultato con Kuzmanovic ma il vantaggio è solo rimandato. Arriva dopo 14 minuti grazie a Jovetic che indovina un bel diagonale da fuori area e sigla il suo secondo gol stagionale trafiggendo un incolpevole Kosicky. La partita si addormenta e il pubblico di casa fischia i propri beniamini che vengono da due sconfitte consecutive e non sembrano avere i mezzi per ribaltare il risultato.

Nella ripresa Walter Zenga prova a cambiare qualcosa inserendo Paolucci ma i siciliani riescono a produrre soltanto pochi minuti di pressione poi gli ospiti riprendono in mano le redini e anestetizzano la partita. Poi la Fiorentina capisce che potrebbe anche provare a sigillare il risultato e per poco non ci riescono, i tentativi di Jovetic e Felipe Melo non sono vincenti per un non nulla. Arriva così la reazione d'orgoglio del Catania che prova a pungere ma dalle parti di Frey di pericoli se ne vedono pochi. Prandelli lancia nella mischia Zauri al posto del goleador di giornata e proprio il terzino a tempo scaduto mette dentro il gol della sicurezza sfruttando un errore di Sciacca.

Ora per la Fiorentina i punti di vantaggio sul Genoa sono tre, questa vittoria potrebbe essere decisiva per il raggiungimento di un obbiettivo che i viola hanno dimostrato di meritare. La squadra messa in piedi di Prandelli ha dimostrato negli anni di saper crescere riuscendo anche a reagire bene alle varie difficoltà. Il discorso è ancora aperto ma se i toscani continueranno con lo stesso ritmo e la stessa voglia visti in queste ultime giornate potranno gioire di un'ennesima stagione positiva.

  • shares
  • Mail
1 commenti Aggiorna
Ordina: