Tanti auguri a… Daniele Galloppa

Il Siena qualche anno fa, con De Luca al timone del club, era una squadra che andava avanti a prestiti e si legava il meno possibile ai giocatori; con la nuova dirigenza le cose sono cambiate e ore la società toscana possiede diverse “bandiere” che se ne stanno nella tranquillità del capoluogo toscano ormai da


Il Siena qualche anno fa, con De Luca al timone del club, era una squadra che andava avanti a prestiti e si legava il meno possibile ai giocatori; con la nuova dirigenza le cose sono cambiate e ore la società toscana possiede diverse “bandiere” che se ne stanno nella tranquillità del capoluogo toscano ormai da anni: uno di questi è Daniele Galloppa, centrocampista molto generoso ma anche con punte di classe non trascurabili, che oggi compie 24 anni. Sempre in procinto di lasciare la città del Palio, alla fine rimane sempre in bianconero e non è detto che l’anno venturo lascerà la Toscana, anche se il corteggiamento del Napoli inizia a farsi insistente.

Nato a Roma, iniziò a dare i primi calci al pallone nel Tor de Cenci, piccola società del suo quartiere; a nove anni tentò un provino con la Roma e per sua fortuna andò bene: così iniziò tutta la trafila nelle giovanili giallorosse, arrivando anche ad essere convocato con la prima squadra. Nel 2004 venne mandato in prestito alla Triestina: con gli alabardati due campionati di qualità in Serie B, un gol ai danni del Crotone e un’ottima tecnica messa in mostra. Così nell’estate del 2006 passò all’Ascoli (sempre via Roma), in Serie A ed esordì nella massima serie il 17 settembre contro il Messina. Ma a gennaio cambiò di nuovo città, anche se non colori: chiamò il Siena.

Quella di quest’anno è la terza stagione, dunque, a Siena che detiene metà del suo cartellino insieme alla Roma: giocatore generoso, è diventato ormai un idolo del Franchi. Sessantatre le presenze coi toscani, tre i gol: quest’anno praticamente titolare inamovibile per Giampaolo è sceso in campo 33 volte di cui 32 dall’inizio. Ma il futuro per lui, come si diceva, è incerto: “Il Napoli? Marino non ha mai chiamato il mio procuratore. Io sono un giocatore del Siena, qui sto bene e voglio continuare a crescere, poi un domani si vedrà. Sicuramente mi fa piacere che il mio nome venga accostato agli azzurri, vedremo“. A Siena sarebbero sicuramente dispiaciuti se se ne dovesse andare.

Auguri anche a Michele Anaclerio (26) e a Giorgione Corona (36).

Qui la scheda completa di Daniele Galloppa.

I Video di Calcioblog