I Rangers vincono la Premier e sbeffeggiano gli avversari del Celtic

Nell’ultima giornata del campionato scozzese i tifosi del Celtic sono stati vittima di uno scherzo beffardo, autori i tifosi rivali dei Rangers che hanno conquistato nel campionato 2008/2009 il 52° titolo di Campione di Scozia. Nell’ultimo turno della Premier League scozzese il Celtic doveva vincere nell’impegno casalingo contro gli Hearts e sperare che i Rangers

di


Nell’ultima giornata del campionato scozzese i tifosi del Celtic sono stati vittima di uno scherzo beffardo, autori i tifosi rivali dei Rangers che hanno conquistato nel campionato 2008/2009 il 52° titolo di Campione di Scozia. Nell’ultimo turno della Premier League scozzese il Celtic doveva vincere nell’impegno casalingo contro gli Hearts e sperare che i Rangers non riuscissero a vincere sul campo del Dundee Utd, per poter conquistare il quarto campionato consecutivo, il 43° della sua storia.

I bianco-verdi non sono riusciti vincere la loro partita, restando bloccati sullo 0-0 iniziale, a differenza degli odiati cugini che hanno battuto con un sonoro 3-0 a Dundee lo United e si sono laureati campioni. Oltre al danno per i tifosi delusi del Celtic Park è arrivata anche la beffa; i tifosi dei Rangers gli hanno fatto uno scherzo niente male. Si sono accordati nei giorni precedenti sulla rete, attraverso i vari forum bianco-blu, per diffondere durante la partita dei rivali via sms la falsa notizia che i Rangers stavano pareggiando la loro partita alimentando così le speranze dei tifosi del Celtic.

L’impresa goliardica, soprannominata ironicamente “Operazione Tango” è perfettamente riuscita; al minuto 22′ della partita sono partiti gli sms per i tifosi avversari che annunciavano il pareggio del Dundee con i Rangers. I tifosi hanno salutato con un boato assordante la falsa buona notizia che si stava diffondendo sugli spalti di tutto il Celtic Park nell’euforia generale. Un’idea geniale e uno scherzo tremendo le coronarie di un tifoso accanito. D’ora in poi sarà il caso di fidarsi solo della buona vecchia radio…