La Lazio punta a Zenga e per l’attacco a Cruz o ad Acquafresca. De Silvestri piace a Fiorentina e Genoa

“Il mio contratto scade l’anno prossimo. Vedremo come va. Mi piace sentirmi un vanto della società perché sono cresciuto dal vivaio, non voglio essere un peso e sicuramente non voglio fare un altro anno di panchina”. Parole pronunciate da Lorenzo De Silvestri appena 24 ore fa. Il leggero malcontento del giovane terzino laziale è riecheggiato

di antonio


“Il mio contratto scade l’anno prossimo. Vedremo come va. Mi piace sentirmi un vanto della società perché sono cresciuto dal vivaio, non voglio essere un peso e sicuramente non voglio fare un altro anno di panchina”. Parole pronunciate da Lorenzo De Silvestri appena 24 ore fa. Il leggero malcontento del giovane terzino laziale è riecheggiato nel chiacchiericcio di mercato, anche se in realtà Preziosi, dalla frequenze di Radio Incontro, si è spinto oltre, manifestando apertamente l’apprezzamento per il giocatore:

“De Silvestri ci piace tanto. Sappiamo che andrà in scadenza nel 2010 ma non volgiamo fare i furbi. Abbiamo già manifestato il nostro interesse al presidente Lotito, ne abbiamo parlato e ora aspettiamo di capire quello che vorrà fare la società biancoceleste. Acquafresca? Lui ha molti estimatori, ma la Lazio non ci ha chiesto nulla su di lui, poi chissà…”

Le frase del presidente genoano ingarbuglia ancor di più la situazione legata ad Acquafresca. Non è da escludere, a questo punto, un clamoroso scambio tra le due squadre. La Lazio dovrà far fronte alla probabilissima partenza di Pandev ed è alla ricerca di una punta da affiancare a Zarate. In alternativa ad Acquafresca ci sarebbe Cruz dell’Inter. De Silvestri piace anche alla Fiorentina: 10 milioni di euro sarebbe la richiesta della Lazio che abbasserebbe le pretese economiche in caso di contemporaneo arrivo di Donadel.

Sul fronte allenatori sembra molto vicina alla realtà l’ipotesi che accosterebbe Walter Zenga alla Lazio. L’ormai ex tecnico del Catania accetterebbe al volo la nuova destinazione (lunedì scorso c’è stato il primo contatto con Lotito). La Lazio ha già raggiunto un accordo di massima con il portiere etneo, Bizzarri. Il presidente biancoceleste gli ha offerto un anno di contratto con opzione per altri due. Se Zenga si accaserà alla Lazio sarà Biagianti il primo calciatore del Catania che seguirà le sue orme, secondo l’agente del centrocampista, Roberto La Florio: “È chiaro che se Zenga firmasse e accettasse le proposte di Lotito Marco sarebbe davvero uno dei papabili qualora il nuovo mister decidesse di portarsi dietro qualcuno da Catania”.