Campionato Primavera: si parte con due eliminazioni eccellenti, Genoa e Juve già fuori

Ha preso ieri il via la fase conclusiva del Campionato Primavera. Nei primi due incontri non sono mancate le sorprese, due delle squadre maggiormente accreditate alla vittoria finale sono state eliminate. Si tratta del Genoa e della Juventus, rispettivamente vincitrici in questa stagione della Coppa Italia e del Torneo di Viareggio. Ad avere la meglio


Ha preso ieri il via la fase conclusiva del Campionato Primavera. Nei primi due incontri non sono mancate le sorprese, due delle squadre maggiormente accreditate alla vittoria finale sono state eliminate. Si tratta del Genoa e della Juventus, rispettivamente vincitrici in questa stagione della Coppa Italia e del Torneo di Viareggio. Ad avere la meglio su di loro il Chievo e il Palermo, i veneti hanno superato i Grifoncini soltanto grazie ai calci di rigore, mentre i rosanero hanno schiantato la squadra di Maddaloni grazie ad una prova super dell’uruguaiano Hernandez.

La partita tra Genoa e Chievo è stata la prima in calendario di questa fase finale e si è giocata ieri nel primo pomeriggio. Sembrava una giornata tranquilla per i rossoblu passati in vantaggio con Scotto dopo 19 minuti, i clivensi non si arrendono e attaccano con grande veemenza alla ricerca del pareggio che arriva grazie ad una rete di Hanine. La parità permane fino alla fine dei 90 minuti regolamentari. Nei supplementari si vede solo una squadra ed è il Chievo, il suo sforzo viene premiato dal vantaggio ad opera di Sbaffo. Il Genoa prova il tutto per tutto dovendo anche giocare con un uomo in meno, il cuore rossoblu porta al pareggio, gol di Parodi, a tre minuti dalla fine. Ai rigori però vince il Chievo, 6-5 il risultato finale con errori decisivi dagli undici metri di Cofie e Parfait per i liguri e di Polli per i veneti.

Nella serata è stato giocato l’altro quarto di giornata tra Juventus e Palermo. I bianconeri dopo aver eliminato con facilità il Catania si trovavano di fronte la formazione che ha fatto fuori i campioni d’Italia della Sampdoria. Nel primo tempo non accade niente con le emozioni tutte concentrate nella ripresa. Dopo solo un minuto il Palermo passa in vantaggio con un gol di Misuraca. Lo choc per gli juventini è forte che dopo soli tre minuti capitolano ancora, Hernandez è autore di un gran gol. L’uruguaiano concede il bis al 12° portando il suo Palermo sul 3-0. I ragazzi di Maddaloni provano a tirar fuori l’orgoglio e accorciano le distanze con un rigore concesso per fallo su Castiglia e trasformato da Yago. Ma la rimonta non riesce e il risultato al 90° è di 3-1.

Chievo e Palermo si sfideranno nella prima semifinale giovedì 4 giugno. Oggi il calendario invece prevede gli altri due quarti di finale che vedranno battagliare Lazio e Siena nel pomeriggio e Reggina e Udinese in serata.