Pandev sbotta: "Cara Lazio, è stato bello ma adesso vendimi!"


Ben 191 presenze e 64 gol tra campionato, Coppa Italia e Coppe Europee: questo è quanto ha dato Goran Pandev alla Lazio in cinque anni di felice sodalizio. La seconda punta macedone, scoperta dall'Inter e passato da Spezia e Ancona, ora sente che la sua esperienza nella capitale è giunta al termine e così chiede a gran voce di poter avere la possibilità di cambiare aria. "Io voglio andare via dalla Lazio, ho chiesto di andare via al mio presidente Lotito perchè il mio ciclo qui è chiuso. Ho vissuto cinque anni di crescita stupendi, ma gli ultimi mesi ho tirato i remi in barca" ha detto Pandev ai microfoni di Sky Sport 24.

Uno sfogo con tutti i crismi, quello del macedone: "Mi aspettavo che dopo aver giocato la Champions League, dopo aver continuato a dare tutto essendo il giocatore meno pagato della rosa, Lotito andasse a chiudere la trattativa per il rinnovo. Non l'ha fatto, sapete come è fatto Lotito... Aspetta. Io ora ho 26 anni e voglio un'altra squadra, voglio che il presidente trovi un'altra soluzione, mi trovi un'altra squadra" ha rincarato, riferendosi tra l'altro al suo "esiguo" ingaggio di 450mila euro annui, di certo pochi considerate le cifre che circolano nel mondo del calcio di questi tempi.

Il suo nome nei mesi scorsi, e anche di recente, è stato associato fondamentalmente a due squadre: il Bayern Monaco e la Juventus. "Non so se la Juve o un'altra squadra: io voglio essere corretto come lo sono stato, anche quando andavo in panchina qui alla Lazio. Ma ho chiuso: posso migliorare ancora tanto e alla Lazio non lo farò. Lotito è arrabbiato, quando gli ho detto che non volevo rimanere mi ha ribadito la sua volontà di trattenermi: non mi sento prigioniero di questo altro anno di contratto che mi lega alla Lazio, ma spero proprio che Lotito voglia trovare una soluzione, in Italia o all'estero" ha chiosato il giocatore. Come dargli torto?

  • shares
  • Mail
6 commenti Aggiorna
Ordina: