Kakà al Real Madrid: l'annuncio arriverà nella notte, il Milan punta su Ronaldinho e vuole Edin Dzeko


Poteva essere una classica telenovela interminabile da calciomercato estivo, invece sembra essere già arrivata alla sua conclusione. Le visite medica sostenute da Kakà oggi a Recife, in Brasile, hanno dato il risultato più ovvio: il giocatore è abile e arruolabile nella sua nuova squadra, quel Real Madrid di Florentino Perez che punta a tornare sul tetto di Spagna e d'Europa. Le due società, Milan compreso, attendono ancora per dare un cenno, ma l'ufficialità dovrebbe arrivare nelle prossime ore dopo che lo staff medico ha già ricevuto e valutato i risultati dei test effettuati in patria.

L'annuncio è atteso nella notte quando, secondo le indiscrezioni, Kakà si presenterà nell'Hotel dove ha sede il ritiro della Nazionale Brasiliana per una conferenza stampa che sarà il suo addio alla Serie A e al Milan. Non ci sono più margini per tornare indietro, probabilmente non ci sono mai stati, nonostante il temporeggiare della società rossonera che nascondeva più che altro la volontà di "difendere" la popolarità di Silvio Berlusconi in campagna elettorale. Lo stesso premier ha parlato di "effetto kakà" per giustificare parte del calo nei consensi del suo partito alle elezioni europee.

Ora, ad urne chiuse, non c'è più alcun timore. Berlusconi è libero di far annunciare, suo malgrado, la cessione di Kakà al Real Madrid mentre Adriano Galliani è pronto a cercare un sostituto che rinforzi la rosa dei rossoneri. Non potrà, giocoforza, essere un calciatore del calibro di Kakà. D'altra parte gli unici candidati a rivestire questo ruolo potrebbero essere solo giocatori come Cristiano Ronaldo o Leo Messi. Nessuno dei due fa parte degli obiettivi del Milan che con gli oltre 60 mln di euro incassati dalla cessione dovrebbe puntare più che altro a ridurre il deficit dei conti rossoneri, per una volta senza che Berlusconi si accolli interamente l'ennesimo aumento di capitale.

Secondo la Bild il nome di Edin Dzeko, attaccante 23 enne bosniaco che ha trascinato (insieme al brasiliano Grafite) il Wolfsburg alla vittoria della Bundesliga, sarebbe nei desideri del Milan.

Il giornale tedesco parla di una missione di Galliani a Sarajevo per parlare con l'agente del giocatore, valutato l'enormità di 30 mln di euro dalla società tedesca, che vorrebbe capitalizzare al massimo la sua cessione per provare a costruire una squadra pronta per affrontare la sfida alla nuova Champions League. Partendo Dzeko (si legge "geco", un nome che gli fornirebbe comodi soprannomi da parte dei tifosi italiani) il Wolfsburg vorrebbe ingaggiare Mladen Petric, 28enne attaccante dell'Amburgo. L'offerta da 9 mln formalizzata dai dirigente della squadra campione di Germania è stata rifiutata, ma la cessione al Milan di Dzeko la potrebbe facilmente far lievitare rendendola irrinunciabile per l'Amburgo.


Le foto delle visite medica di Kakà


Le foto delle visite medica di Kakà

Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà
Le foto delle visite medica di Kakà

  • shares
  • Mail
10 commenti Aggiorna
Ordina: