Il Real Madrid ingaggia Cristiano Ronaldo e Kakà in 10 giorni: mercato impazzito?


Che il Real Madrid e Cristiano Ronaldo fossero in contatto da qualche mese lo si sapeva, i segnali c'erano tutti, compresa la registrazione dei marchi "CR7" e "CR9" (il 9 dovrebbe essere il suo nuovo numero) del portoghese in Spagna, ma che dopo il colpo di Ricardo Kakà (terzo acquisto più caro di sempre) Florentino Perez sarebbe andato dritto sul fenomeno portoghese in meno di una settimana era difficile immaginarlo. Ci voleva una superofferta e tale è stata. Il Manchester United, nonostante le apparenze e i tanti successi, è indebitato e non può permettersi di rifiutare 80 milioni di Sterline (94 milioni di euro) trattenendo un Ronaldo con tanta voglia di partire. (Foto Cristiano Ronaldo) Chissà cosa starà pensando Adriano Galliani oggi che con Kakà probabilmente riteneva di aver incassato il massimo. Non si può pensare che il brasiliano valga 30 mln di euro in meno.

Ora, inutile negarlo, si attende la risposta del Barcellona di Laporta, una risposta che potrebbe concretizzarsi in maniera più sparagnina (con uno scambio più denaro), ma potrebbe portare anche Zlatan Ibrahimovic nella Liga Spagnola. Florentino Perez ha la paternità dei 4 acquisti più costosi di sempre nel calcio: Cristiano Ronaldo dal Manchester, Zinedine Zidane dalla Juventus, Luis Figo dal Barca e Ricardo Kakà dal Milan. Quando, come in tanti dicono, il calcio imploderà sotto la spinta dei debiti accumulati per accontentare le richieste dei calciatori e per pagare i loro cartellini Perez rischia di rimanere nella storia come il presidente con le mani bucate.

Il Real Madrid torna ai tempi dei Galacticos, un modello che consentì a Perez successi, certo, ma non proporzionati agli investimenti fatti. Con una squadra costruita in questo modo i blancos devono vincere, ma subito, senza tentennamenti, almeno la Liga e il Barcellona farà di tutto per impedirglielo con il sogno di mandare a gambe all'aria il faraonico progetto di Florentino. Si rischia una guerra che può alterare gli equilibri di tutto il movimento calcistico europeo. Di certo a partire da agosto prossimo il Real sarà sempre la squadra "da battere", un po' come il bullo della compagnia che ha sempre più figurine di te, ma non è detto sia il più bravo a farle fruttare quando ci si sfida sulla strada.

Le foto più belle di Crstiano Ronaldo


Le foto più belle di Crstiano Ronaldo

Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo
Le foto più belle di Crstiano Ronaldo







  • shares
  • Mail
43 commenti Aggiorna
Ordina: