E' Alessandro Diamanti mania: "Sono pronto per una big"


"A chi dedico questa promozione? La dedico ai miei familiari, a mia moglie Silvia e a mia figlia Aileen. Ma soprattutto la voglio dedicare a me stesso, e il motivo è molto semplice, visto che prima di oggi non avevo vinto un c..." parole fresche di promozione in Serie A di Alessandro Diamanti che con 16 gol ha guidato insieme al gemello del gol Ciccio Tavano il Livorno di nuovo nella massima serie, a un solo anno dalla retrocessione in cadetteria. Via i rasta, via le serate in discoteca e le presenze alla spicciolata con Florentia Viola e Albinoleffe, Diamanti ha trovato stabilità, voglia di mettercela tutta, una moglie e una figlia. E gol da favola.

Ora è tempo di fare sul serio, a 26 anni la carriera è ancora lì lì per poter decollare; lui è bravo e lo sa, anche la gente di Livorno e dell'Italia intera. E allora il suo nome circola sui taccuini degli agenti di mercato: "Sappiamo che Inter e Milan cercano giocatori stranieri e non italiani. Sicuramente non mi metto in questi grandi club, nemmeno ci faccio la bocca. Sono nelle mani del presidente, ma sono anche molto ambizioso. Ho perso del tempo e voglio arrivare al massimo, nel Livorno o altrove" ha detto a caldo qualche giorno fa. Il suo sinistro da favola, le sue traiettorie da artista, i suoi dribbling: questo è quello che offre il menu di Diamanti.

"Se il presidente ha detto che sono incedibile mi fa piacere, io a 26 anni voglio giocare in serie A, spero a Livorno. L'anno scorso ero il giocatore meno pagato della serie A, prendevo 50mila euro. Adesso non voglio pensare ai soldi, ho appena vinto un campionato e voglio godermi questa gioia, tra poco vado a casa mia da mia moglie" sempre ai microfoni pochi minuti dopo il 3-0 dell'Ardenza dei labronici sul Brescia. Diamanti era un vecchio pallino del Bologna, ma in questi giorni ha fatto un sondaggio anche l'Inter; ma se non rimane in amaranto, in pole-position c'è la Sampdoria che sta pensando a lui per il dopo Cassano. In fondo l'Italia tutta tifa per Diamanti da Prato, un genio del pallone.

  • shares
  • Mail
4 commenti Aggiorna
Ordina: