Campionato europeo Under 21: Italia avanti con Acquafresca, la Svezia elimina la Serbia e conquista la semifinale

La fase a gironi del Campionato europeo Under 21 si è conclusa ieri con gli ultimi due match del Girone A, quello dell’Italia. Gli azzurrini concludono il girone da primi in classifica grazie alla vittoria per 2-1 sulla Bielorussia, in semifinale incontreranno la Germania. I padroni di casa svedesi invece vincono per 3-1 contro la


La fase a gironi del Campionato europeo Under 21 si è conclusa ieri con gli ultimi due match del Girone A, quello dell’Italia. Gli azzurrini concludono il girone da primi in classifica grazie alla vittoria per 2-1 sulla Bielorussia, in semifinale incontreranno la Germania. I padroni di casa svedesi invece vincono per 3-1 contro la Serbia, delusione di questo torneo, e si preparano ad affrontare l’Inghilterra, una delle formazioni più convincenti ammirate fino a questo punto. Per i ragazzi di Casiraghi la partita contro la Bielorussia non si presenta semplicissima. Gli avversari di turno, dopo un pessimo esordio contro la Svezia (sconfitta per 5-1), sono riusciti a bloccare i serbi sullo 0-0 e in virtù di quel punticino conquistato possono sperare nella qualificazione vincendo l’ultima partita a disposizione.

L’Italia comunque sembra non dover soffrire più di tanto, il primo tempo mette in mostra un decisa supremazia che non porta al vantaggio solo grazie ai provvidenziali interventi di Pavel Chesnovski e a qualche episodio dubbio in area come il salvataggio sulla linea di un difensore bielorusso con in intervento tra spalla e braccio. All’improvviso però la Bielorussia va in vantaggio con lampo improvviso, la bella e vincente girata è di Sergei Kislyak. Per fortuna la replica è immediata, l’arbitro vede un intervento di mano di un difensore e fischia un rigore per l’Italia, Acquafresca trasforma prima del riposo. Il raddoppio, sempre dell’ex cagliaritano, arriva nella ripresa Giovinco serve Candreva sulla destra che mette al centro dove si fa trovare pronto l’attaccante.

Nell’altra partita la Svezia si sbarazza facilmente di una deludente Serbia. Il vantaggio dei padroni di casa arriva dopo soli 7 minuti, l’autore è il solito Berg più veloce di tutti ad avventarsi su un pallone vagante in area. Il raddoppio è di rigore, al quarto d’ora un difensore serbo atterra in area Toivonen, la trasformazione è sempre di Berg, implacabile dagli undici metri. Al 27 si riaccendono le speranze per i vice campioni d’Europa, su azione di calcio d’angolo Kacar trova il tempo giusto per saltare e di testa infila Dahlin. Il sogno di rimonta però svanisce in un due minuti quando Toivonen si invola verso la porta e con un preciso diagonale sigle il 3-1. A mettere la parola fine all’incontro ci sono poi le due espulsioni di Tomovic e Petkovic, un po’ esagerata la prima, sacrosanta la seconda, che lasciano la Serbia in nove e senza speranze.

Le due semifinali sono in programma per venerdì 26 giugno. La prima partita vedrà opposte Svezia e Inghilterra a Goteborg, fischio di inizio programmato per le 18:00, diretta tv su Rai Due. L’Italia scenderà in campo la sera alle 20:45 contro la Germania, lo stadio ormai è quello “di casa” di Helsingborg, la diretta tv come al solito è su Rai Tre.

Ultime notizie su Campionati Europei Under 21

Tutto su Campionati Europei Under 21 →